advertisement

Aeroporti pericolosi: la top ten di quelli che fan più paura

Redazione

Gli impianti di tutto il globo che fanno paura e terrore solo a guardarli. Lettura sconsigliata a chi ha paura di volare.

advertisement

Ci sono molte persone che hanno paura di volare, anche se l’aereo resta uno dei mezzi di trasporto più sicuri al mondo. Tuttavia ci sono alcuni aeroporti pericolosi che solo a guardarli sono terrificanti. Sono i 10 aeroporti più pericolosi al mondo,  di peggio probabilmente c’è solo il volo charter di Fantozzi, dove la gente era costretta a spingere l’aereo per partire. Ma adesso allacciate le cinture, si parte alla scoperta dei 10 aeroporti più pericolosi al mondo.

#10- Aeroporto di Courchevel, Francia

Aeroporto di Courchevel (Foto Flickr- Cedric Husler)

Aeroporto di Courchevel (Foto Flickr- Cedric Husler)

Uno dei 10 aeroporti più estremi al mondo è quello di Courchevel. Si trova sulle Alpi francesi e detiene alcuni primati: è l’aeroporto più alto d’Europa, infatti si trova praticamente alla stessa altezza delle piste da sci. Inoltre è tra i più piccoli al mondo come estensione e lunghezza della pista, che misura appena 500 metri ed è anche in forte pendenza. Che dite, è sufficiente per essere classificati tra i 10 aeroporti più pericolosi al mondo?

#9- Stazione McMurdo, Antartide

Stazione McMurdo (Foto Flickr- Eli Duke)

Stazione McMurdo (Foto Flickr- Eli Duke)

Stai pensando di farti un giretto in Antartide? Ottima idea, in fondo è una delle mete più gettonate dai turisti! Così avrai anche l’occasione di visitare la Stazione McMurdo, una base antartica sperduta. Qui l’aereo deve atterrare praticamente in mezzo alla neve. Sarà un’esperienza nuova, sempre se riuscirai a raccontarla!

#8- Aeroporto di Svalbard, Norvegia

Atterraggio all'aeroporto di Svalbard (Foto Flickr- Stelios Zacharias)

Atterraggio all’aeroporto di Svalbard (Foto Flickr- Stelios Zacharias)

Per restare in tema atterriamo all’aeroporto di Svalbard, in Norvegia, il più settentrionale del mondo. Anche qui i piloti d’aereo devono fare un bel po’ di numeri per atterrare, soprattutto quando nevica, e sotto è completamente imbiancato, diventa un bel problema centrare la pista.

#7- Aeroporto Internazione “Principessa Giuliana”, Caraibi

Aeroporto Internazione Principessa Giuliana (Foto Flickr- Alljengi)

Aeroporto Internazione Principessa Giuliana (Foto Flickr- Alljengi)

Cambiamo completamente zona e sbarchiamo all’Aeroporto Internazionale “Principessa Giuliana”, nei Caraibi. La pista è lunga poco più di 2.000 metri, la particolarità è che gli aerei devono passare a bassissima quota sulla spiaggia di Maho Beach, che è diventata una meta di appassionati di fotografia aerea. Il passaggio degli aerei provoca sulla spiaggia forti venti e spostamenti d’aria. Inoltre gli aerei in fase di decollo devono prendere rapidamente quota per evitare le montagne. Se decidete di atterrare qui, buona visione e buona fortuna!

#6- Aeroporto Internazionale di Saba, Antille Olandesi

Aeroporto di Saba (Foto Flickr- Sean Ganann)

Aeroporto di Saba (Foto Flickr- Sean Ganann)

Mica da ridere anche l’Aeroporto Internazionale di Saba, nelle Antille Olandesi. La pista di atterraggio è stata costruita su una scogliera, e subito dopo ci sono delle rocce molto appuntite. Inoltre non raggiunge i 400 metri, è la pista più corta del mondo. Insomma, spera che il pilota controlli i freni prima di partire!

advertisement

#5- Aeroporto di Gibilterra, Regno Unito

Aeroporto di Gibilterra (Foto Flickr- Derek De Vries)

Aeroporto di Gibilterra (Foto Flickr- Derek De Vries)

L’aeroporto di Gibilterra è costruito su un pontile che si addentra nel mare. I piloti devono fare i conti non solo con la poca lunghezza della pista, ma anche col forte vento che spira dall’Oceano. La curiosità di questo aeroporto è che la pista di atterraggio passa nel centro cittadino, cosicché devono essere abbassati i passaggi a livello, proprio come un treno, quando decolla o atterra un aereo.

#4- Aeroporto di Madeira, Portogallo

Aeroporto di Madeira (Foto Flickr- Alexander Baxevanis)

Aeroporto di Madeira (Foto Flickr- Alexander Baxevanis)

Tra gli aeroporti più pericolosi al mondo spicca quello di Madeira, arroccato tra le scogliere della costa e circondato da rilievi montuosi. Grazie al grande afflusso turistico, nel corso degli anni l’aeroporto è stato allungato e anche la sua pericolosità si è ridotta. L’aeroporto di Madeira è stato soprannominato il “Kai Tak” europeo, l’impianto di Hong Kong tra i più terrificanti al mondo.

#3- Aeroporto di Kai Tak, Hong Kong

Atterraggio di un aereo all'aeroporto di Kai Tak (Foto Flickr- GothPhil)

Atterraggio di un aereo all’aeroporto di Kai Tak (Foto Flickr- GothPhil)

Ed eccoci qua all’aeroporto originale di Kai Tak, chiuso nel 1998. Tra i fanatici dell’aviazione l’aeroporto era diventato famoso soprattutto per la pista 13/31, poiché per atterrare bisognava sfrecciare tra i grattacieli della città e le montagne con manovre da infarto.

#2- Aeroporto Internazionale di Toncontin, Honduras

Aeroporto di Toncontin (Foto Flickr- Aaron Ortiz)

Aeroporto di Toncontin (Foto Flickr- Aaron Ortiz)

L’Aeroporto Internazionale di Toncontin, in Honduras, entra di diritto nella top ten degli aeroporti più estremi del mondo. Si trova in una valle circondata da monti e da abitazioni. La pista è decisamente corta, quindi è off limits per gli aerei troppo pesanti che richiedono un tempo di frenata piuttosto lungo.

#1- Aeroporto Internazionale di Lukla, Nepal

Aeroporto di Lukla (Foto Flickr- Liren Chen)

Aeroporto di Lukla (Foto Flickr- Liren Chen)

L’Aeroporto di Lukla, in Nepal, è considerato da molti come il più pericoloso al mondo. Sarebbe sufficiente dire che è stato costruito sull’Himalaya, con un clima piuttosto mutevole, montagne ovunque ed una forte pendenza. Inoltre la rarefazione dell’aria potrebbe portare dei problemi al motore degli aerei. Esiste una sola pista di atterraggio ed è lunga appena 460 metri. Che dite, è sufficiente per essere considerato l’aeroporto più estremo del mondo?

Questi sono gli aeroporti più pericolosi al mondo, anche se ce ne sono altri da brividi. Se hai paura di volare non ti aiuterà certo sapere queste cose, ma se hai intenzione di recarti in uno di questi posti almeno sai a cosa vai incontro. Poi non dire che non te l’avevo detto!

advertisement