advertisement

Animali in vacanza: 5 consigli per chi viaggia in compagnia dei propri amici a quattro zampe

Redazione

Hai deciso di partire con gli animali domestici? Questi 5 consigli fanno al caso tuo

advertisement

Sono molte le persone che decidono di portare i propri animali in vacanza e trascorre quest’ultime insieme a loro, con la speranza che in futuro siano sempre di più. Se state programmando di partire in vacanza con il vostro cane o gatto è importante informarsi prima del viaggio in modo da non correre rischi di alcun tipo.

Ecco 5 consigli che possono esservi utili per garantire a voi e al vostro animale domestico un viaggio tranquillo.

Se non viaggi in auto, chiedi informazioni dettagliate alla compagnia che gestisce il trasporto scelto

aereo

(foto: epSos.de – Flickr)

Se hai in programma un viaggio in aereo, traghetto, treno o autobus, ricorda sempre di contattare la compagnia scelta per verificare la presenza di eventuali regolamenti. Il consiglio è quello di farlo prima ancora di acquistare il biglietto così da non dover poi correre ai ripari. Lo sapevi, per esempio, che alcune compagnie aeree non ammettono animali a bordo? Tra le più comuni ci sono anche la Ryanair, la Easyjet e la Volotea: gli unici animali a poter viaggiare sugli aerei di questa compagnia sono i cani guida. Le altre compagnie aeree hanno generalmente regole molto ferree in merito al trasporto degli animali da compagnia: informati prima, quindi, così da evitare sorprese.

Se viaggi fuori dall’Italia, informati sulle eventuali vaccinazioni richieste per l’ingresso degli animali domestici

vaccinazioni

(foto: Venison … – Flickr)

Se la tua destinazione è estera, ricordati di informarti almeno 2 o 3 mesi prima sulle vaccinazioni richieste per l’accesso degli animali domestici nei diversi Paesi. In Europa, per esempio, ogni Paese tende ad avere regole ben definite: per viaggiare in Inghilterra, per esempio, è necessaria l’antirabbica, una vaccinazione che in Italia non rientra in quelle tipicamente somministrate a cani e gatti.

advertisement

Il passaporto degli animali da compagnia

passaporto animali

(foto: girl_onthe_les – Flickr)

Qualunque sia la vostra destinazione ricordate di portare sempre con voi i documenti dell’animale domestico. Se viaggiate in Europa, sappiate che a partire dal 1 ottobre 2004 è necessario munirsi del passaporto per gli animali da compagnia richiedibile negli uffici della Polizia di Stato dopo aver effettuato la registrazione dell’animale alla Asl di appartenenza.

Viaggi in auto? Anche in questo caso ci sono regole da rispettare

cane in auto

(foto: DrivingtheNortheast – Flickr)

Se hai scelto di viaggiare in auto e hai comunque deciso di restare in Italia le cose da fare per assicurare un viaggio tranquillo e sereno al proprio animale domestico sono minori. Per prima cosa, ricordate di sistemare gli animali domestici in uno spazio a loro adatto e in modo che non possano infastidire il guidatore durante la marcia. Il trasportino è l’ideale per i gatti; per i cani di possono andar bene i guinzagli dotati di gancio per la cintura di sicurezza o eventualmente dei trasportini. Se farete viaggi lunghi, prevedete delle soste in modo da poter accudire l’animale domestico e farlo eventualmente sgranchire un po’.

Ecco dove ottenere tutte le informazioni di cui hai bisogno

vacanze

Se desideri maggiori informazioni sulle strutture ricettive che accettano gli animali domestici è a disposizione il sito internet Vacanzea4zampe.info, ricco di consigli e servizi utili a tutti coloro che hanno deciso di viaggiare in compagnia dei propri animali domestici. Se sei alla ricerca di informazioni tecniche, il sito internet del Ministero della Salute è il più aggiornato e attendibile. Puoi visitarlo all’indirizzo Salute.gov.it