advertisement

Capo Nord in moto: un viaggio mozzafiato

Redazione

L’estremo nord dell’Europa si può raggiungere in moto fino alla punta più estrema, Capo Nord. Un’esperienza unica da fare in moto per potersela godere a pieno.

advertisement
Capo Nord in moto: un viaggio mozzafiato

Tutti abbiamo nel cuore una meta favorita, un viaggio che vorremmo poter fare almeno una volta nella vita, un posto da poter visitare e dire “io ci sono stato”. Per alcuni è l’Africa, per altri l’India, per altri ancora gli Stati Uniti. Ma, per molti motociclisti, soprattutto europei, la meta da sogno è Nord Kapp o Capo Nord. L’ultimo tratto di continente raggiungibile via terra, il punto d’Europa più a nord, la punta estrema della Norvegia prima di ritrovarsi davanti le gelide acque dell’oceano artico. Ma non è solo l’esperienza di raggiungere l’estremo nord dell’Europa che spinge molti centauri ad avventurarsi in un viaggio di questo tipo.

Gli incantevoli paesaggi della Norvegia, il Sole di Mezzanotte, un fenomeno astronomico a cui si può assistere solo in queste terre, i fiordi con i loro paesaggi mozzafiato sono un’attrazione a cui pochi sanno rinunciare. In fondo ciò che vale è il viaggio più che la meta.

Per raggiungere Nord Kapp esistono diversi centri che organizzano viaggi di gruppo tra amanti delle due ruote rombanti. Certo, per poter compiere una traversata di questo tipo ne dovete avere di tempo a disposizione. Generalmente non si impiegano meno di 3 settimane perché i chilometri da percorrere sono circa 11.000 se si decide di attraversare 12 differenti nazioni. Con alcune variabili il viaggio segue quasi sempre lo stesso itinerario già collaudato e messo alla prova da centinaia di motociclisti.

L’itinerario per raggiungere Capo Nord in moto

Il percorso prevede la partenza di gruppo da Vipiteno, in provincia di Bolzano, nel nord Italia, per far tappa verso Magdeburgo, nel nord della Germania. Il paesaggio è quello delle verdi campagne tedesche che accompagnerà i primi 750 km di marcia verso la meta ultima. Dalla Germania si viaggia poi verso la Danimarca con tappa a Copenaghen e di qui verso Oslo in Norvegia per un totale di circa 1100 chilometri. Un giro per questa splendida capitale Europea per poi dirigersi verso Bergen, ex capitale dello Stato. Di qui ci si immette sulla Atlantic Road, una strada che collega i diversi isolotti norvegesi fino a Trondheim.

advertisement
Capo Nord in moto

I gelidi paesaggi di Capo Nord. Fonte Foto: Flickr – Immagine di Foter.com

Si parte, poi, alla volta del Circolo Polare Artico, in Lapponia, per raggiungere la famose Isole Lofoten, patria dello stoccafisso e di paesaggi incantevoli. Passando per Storslett si raggiunge il tetto del mondo, le rupe di Capo Nord dove non potete perdervi lo straordinario spettacolo del Sole di Mezzanotte. Ed ora si riparte verso la via del ritorno. Si lascia la Norvegia per dirigersi verso la Finlandia per visitare il villaggio di Babbo Natale e la capitale Helsinki. Di qui ci si imbarca su un traghetto per raggiungere Tallin, città più importante e capitale dell’Estonia., ed ancora assaggi dei paesaggi rurali di Lituania e Lettonia.

Tappa obbligatoria è Varsavia, in Polonia, con i suo scorci incantevoli e l’atmosfera romantica che sono alcuni Paesi del nord possono creare. Le ultime tappe del viaggio saranno Cracovia, con possibilità di fare tappa al campo di sterminio di Auschwitz, e Praga, da cui si ripartirà alla volta dell’Italia e della fine di questo viaggio straordinario, entusiasmante, faticoso ma ricco di emozioni. Chi viaggia in moto sa quanto può essere favoloso un viaggio verso Capo Nord e, se non lo sapete, rimediate organizzando uno quanto prima.

Fonte Foto di anteprima: Flickr – Immagine di Foter.com

advertisement