advertisement

Firenze, la guida completa: cosa vedere e dove mangiare

Giuseppe

Scopriamo insieme i principali luoghi d’interesse di Firenze e dove mangiare, attraverso un’affascinante guida turistica.

advertisement
Firenze, la guida completa: cosa vedere e dove mangiare

Il patrimonio artistico e culturale lasciato dal nostro paese è sotto gli occhi di tutti, ma se c’è una città capace di rappresentarlo al meglio quella è sicuramente Firenze. Il capoluogo della Toscana è infatti la città italiana dell’arte per eccellenza. Tanti sono i punti d’interesse da visitare e da vivere, ma Firenze non è solo questo: la sua tradizione culinaria è infatti altrettanto importante. Lo scopo di questa guida è quello di rispondere principalmente a due quesiti: cosa vedere a Firenze? Dove mangiare a Firenze? Inoltre, grazie all’excursus che noi ti proponiamo, riuscirai a visitare gran parte delle meraviglie della città toscana in pochissimo tempo. Se Firenze in un giorno ti sembra un’impresa pressoché impossibile, scoprirai che non è così.

Cosa vedere a Firenze

Cosa visitare a Firenze, innanzitutto? Le tappe culturalmente interessanti non sono poche: i monumenti storici sono tanti, e le varie opere d’arte che hanno reso celebre la città fiorentina sono disseminate in numerosi musei e gallerie. Analizziamo quindi Firenze e luoghi di interesse monumento per monumento, per poi scoprire cosa offrono al loro interno.

La Galleria degli Uffizi

La prima tappa obbligatoria è sicuramente la Galleria degli Uffizi. Si tratta di un enorme complesso costruito addirittura al termine del XVI secolo, e che adesso comprende varie strutture, come la Galleria delle Statue e delle Pitture, il Corridoio Vasariano e le collezioni di Palazzo Pitti. La Galleria degli Uffizi è una vera e propria “culla rinascimentale”: qui sono infatti esposte le più grandi opere di artisti quali Leonardo Da Vinci, Michelangelo, Giotto, Raffaello, Botticelli e tantissimi altri. Le sale da visitare sono tantissime (circa cinquanta) e ognuna di esse contiene opere composte da determinati artisti o in un preciso periodo storico-culturale: c’è la sala riservata a Giotto e al Duecento, quella dedicata a Botticelli, quella a Michelangelo e, singolarmente, ad altri famosissimi artisti. Tre le cose da vedere a Firenze, la Galleria degli Uffizi occupa sicuramente le prime posizioni in termini d’importanza.

Ponte Vecchio

Proprio nelle vicinanze della Galleria troviamo lo storico Ponte Vecchio. È uno dei simboli principe della città di Firenze, e i motivi sono presto detti. Costruito nel XIV secolo, è il ponte più antico di tutta la città, ed è tra i più famosi al mondo. Ponte Vecchio sovrasta il fiume Arno in tutta la sua maestosità e bellezza, e ti permetterà di assistere ad un panorama unico al mondo.

Cattedrale di Santa Maria del Fiore

La Firenze da vedere comprende anche il cosiddetto Duomo omonimo, che in realtà si chiama originariamente Cattedrale metropolitana di Santa Maria del Fiore. È la principale chiesa della città, ed è la terza più grande al mondo per grandezza. Basti pensare che può contenere più di trentamila persone. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore è stata “vittima” di numerosi restauri e ricostruzioni: le costruzioni iniziarono addirittura il 1296, per un completamento definitivo da registrare all’inizio del XX secolo, con la realizzazione delle porte bronzee. La cattedrale contiene numerosissimi dipinti storici, presenti sia all’interno che all’esterno del monumento, ed è celebre per raffigurare i busti di Giotto e Brunelleschi, presenti nella navata destra.

Galleria dell’Accademia di Firenze

Tra le cose da vedere a Firenze, se al primo posto abbiamo trovato il monumento più visitato d’Italia, al secondo posto troviamo ancora una volta un’espressione artistica tutta fiorentina. La Galleria dell’Accademia di Firenze è un museo che unisce l’arte classica a quella moderna, tra sculture storiche, quadri moderni e l’imperdibile Museo michelangiolesco, dov’è possibile ammirare l’opera più famosa e importante di Michelangelo: il suo David. Visitando da cima a fondo la Galleria dell’Accademia scoprirai che le attrazioni principali non risiedono solo nella scultura michelangiolesca, ma anche in tantissime altre opere di assoluto valore.

advertisement

Firenze luoghi di interesse vari

Cosa visitare a Firenze ulteriormente? C’è ancora l’imbarazzo della scelta: per chi è interessato alla storia del nostro paese, rimane imprescindibile la visita alle Cappelle medicee, comprendenti la Basilica di San Lorenzo e la Sagrestia Vecchia. Nelle vicinanze è possibile recarsi al Palazzo Medici Riccardi e alla Basilica di Santa Maria Novella. Se sei un amante dell’archeologia, nei pressi della Galleria dell’Accademia è possibile recarsi al Museo Archeologico nazionale di Firenze, dove potrai assaporare tutta la magia dell’arte etrusca, egizia e romana.

Dove mangiare a Firenze

Abbiamo scoperto cosa vedere a Firenze, e noi sappiamo bene che viaggiare significa rilassarsi, vedere nuovi luoghi, immergersi nella movida notturna, ma anche ovviamente andare alla scoperta di tutti i migliori sapori della cultura gastronomica locale. Una volta scelti i punti d’interesse da visitare, sorgerà spontanea la domanda: “dove mangiare a Firenze?”. Ecco quindi una guida ai migliori ristoranti dove gustare una cucina fiorentina doc.

A Firenze la cultura gastronomica si basa su ingredienti semplici e poveri come gli ortaggi e i legumi, ma anche sulle carni. Non possiamo infatti non ricordare la famosa bistecca alla fiorentina. Nonostante la povertà degli ingredienti gli chef di Firenze hanno sempre dimostrato di avere una grande creatività, possiamo infatti gustare dei piatti che pur rimanendo ancorati alle più antiche tradizioni sono davvero molto originali. A Firenze sono disponibili davvero moltissimi ristoranti eccezionali, ma solo alcuni di essi espongono il marchio ristorante tipico cucina fiorentina. In questi ristoranti troverete ben 13 piatti della cucina fiorentina e nel menu dei vini ben 13 etichette di vini DOCG, DOC e IGT. Andiamo insieme a scoprire i ristoranti migliori.

Ristorante Sabatini, la scelta chic

Dobbiamo ammettere che non esistono molti ristoranti capaci di vivere per oltre ottant’anni e capaci di offrire oggi come un tempo un’accoglienza eccezionale in ogni lingua del mondo. Il Ristorante Sabatini è uno di quei pochi ristoranti, un luogo molto elegante e chic che viene scelto anche da molte importanti personalità. Il menù offre piatti internazionali con un occhio di riguardo però ovviamente ai prodotti tipici di Firenze e della Toscana  Troviamo anche la famosa bistecca alla fiorentina cotta rigorosamente alla griglia a carbone. Il Ristorante Sabatini offre anche un’eccellente lista di vini con ben 500 scelte.

Il Giglio Rosso, il meglio della cucina fiorentina

Il giglio rosso è il simbolo di Firenze, non poteva quindi che prendere questo nome il ristorante gestito dai fratelli Mari. Si tratta di un ristorante molto famoso che viene scelto per assaggiare alcuni dei piatti tipici della cucina fiorentina. Oltre ad una vasta gamma di salumi e formaggi tipici toscani, Il Giglio Rosso offre infatti la ribollita, la pappa al pomodoro, le pappardelle col cinghiale, la trippa alla fiorentina, l’ossobuco di vitello e ovviamente la famosa bistecca alla fiorentina. Quest’ultima viene cotta al carbone proprio come vuole la tradizione e viene tagliata direttamente al tavolo davanti al cliente. L’ambiente è semplice, un po’ rustico ma sempre molto elegante.

Trattoria da Garibaldi, la trattoria tipica fiorentina

Questa trattoria è attiva dal 1989 ed è un locale davvero molto accogliente e ricco di calore, un luogo in cui potrete sentirvi proprio come a casa vostra. I sapori qui sono quelli di una volta, i sapori tipici quindi della cucina di Firenze con ingredienti freschi e poveri scelti della migliore qualità. Tra i piatti tipici più buoni che possono essere assaggiati alla Trattoria da Garibaldi troviamo la ribollita, la pappa al pomodoro, la trippa, i crostini ai fegatini e, anche in questo caso, la bistecca alla fiorentina. Nel menu troviamo sia una bistecca alla fiorentina da 500 gr ideale per una sola persona che la vera bistecca della tradizione da 1 kg che viene però consigliata ovviamente per due persone. La Trattoria da Garibaldi funge anche da pizzeria ed offre una vasta scelta di dolci fatti in casa.

Osteria de’ Golosi, una delle più segnalate

Per un ristorante è davvero molto importante essere segnalato su quante più guide possibile e l’Osteria de’ Golosi detiene un vero e proprio record. È stata segnalata anche sulle guide Routard, sulla guida del Gambero Rosso e su quella dell’Espresso per i migliori ristoranti d’Italia. Qui potrete trovare il meglio della cucina contadina tipica di Firenze con cinghiale, anatra, cacciagione, funghi porcini e tanti primi piatti con la pasta fatta in casa.

C’è solo l’imbarazzo della scelta. Hai già deciso dove mangiare a Firenze?

Immagine di copertina: pixabay.com

advertisement