advertisement

Ibiza, la perla “hippy” delle isole Baleari

Giuseppe

Viaggio nell’isola della perdizione, nota soprattutto per i locali notturni, per la trasgressione e per il bel mare.

advertisement
Ibiza, la perla “hippy” delle isole Baleari

Divertimento, trasgressione, locali, discoteche e le meravigliose spiagge di Ibiza. Sono le parole chiave quando si parla di questa località. L’isola spagnola, appartenente al gruppo delle Baleari nel mar Mediterraneo, è nota in tutto il mondo per esser presa letteralmente d’assalto dai giovani nella lunga stagione estiva che va da maggio a ottobre.

Spiagge di Ibiza: cosa vedere e dove andare

Ecco le principali spiagge di Ibiza da vedere: il cuore pulsante è Playa d’en Bossa, dove si possono trovare diverse tipologie di alloggi e sistemazioni per soggiornare sull’isola. Tra le spiagge di Ibiza più belle figurano anche quelle dell’altra zona famosa per la sua “night life”: Sant’Antonio, anch’essa presa di mira soprattutto da turisti britannici. Qui troverai tantissime spiagge da visitare, anche in posti non facilmente raggiungibili: Cala Salada è ostica da raggiungere, ma una volta arrivati ci si rende conto che lo sforzo verrà presto ripagato, da un’acqua cristallina e da una splendida ambientazione. La Cala Bassa rappresenta invece qualcosa di completamente diverso: siamo infatti di fronte ad una vera e propria piscina naturale, così come Cala Vedella, che figura tra le spiagge più grandi di tutta l’isola. Altri luoghi da annotare sono sicuramente Aigua Blanca,  Cala Conta, Sa Caleta e Cavallet, ma sappi che ovunque andrai troverai uno splendido mare.

Divertimento e locali

Oltre ad un mare a dir poco spettacolare, l’isola è famosa per le tante discoteche dove si esibiscono i più noti DJ mondiali di musica house, techno e commercialePrivilege, Pacha e Amnesia sono soltanto alcuni dei locali sempre affollatissimi dalle due del mattino in poi. Eh sì, perché a Ibiza la vita notturna inizia molto tardi per consentire il classico riposino post cena dopo una giornata fatta di mare e aperitivi. Una vacanza vissuta sicuramente più di notte che di giorno. Sono inoltre tantissime le feste sulle spiagge Ibiza: se ne organizzano numerose al Bora Bora, meta classica per il divertimento nel tardo pomeriggio.

advertisement

Spiagge di Ibiza per famiglie

C’è però poi l’altro volto dell’isola per riposarsi e rilassarsi quando se ne ha l’esigenza. Ecco alcuni consigli per stare lontani dal caos delle spiagge di Ibiza: sul lato settentrionale ce ne sono tante meno affollate e più tranquille, per chi cerca una vacanza tutto mare e relax dedicata alla famiglia.

Come arrivare a Ibiza: voli low-cost

Raggiungere Ibiza è davvero semplice ed agevole: l’isola è infatti dotata di un aeroporto internazionale e di ben tre porti. Come arrivare a Ibiza, quindi? È possibile farlo sia via mare, sia in aereo. Per quanto concerne la prima soluzione, si può optare per le varie navi che partiranno dai porti di Barcellona, Denia o Valencia. È necessario quindi raggiungere prima la Spagna (in auto o sempre via mare, da Genova) per imbarcarsi e dirigersi verso Ibiza. Più comoda risulta sicuramente l’opzione aerea: sono infatti tantissime le compagnie che offrono voli per l’isola, in partenza da città come Roma, Milano, Pisa, Venezia, Firenze, Genoa e tante altre. Tra le diverse compagnie aeree di linea che collegano Ibiza al nostro paese, ce ne sono anche altre “low cost”, vedi Easyjet che consente di risparmiare qualcosina sul viaggio.

Cosa e dove mangiare a Ibiza

Una volta giunti ad Ibiza vale sicuramente la pena di provare le specialità offerte dalla cucina spagnola. Ecco quindi alcuni consigli su cosa e dove mangiare a Ibiza: potrai gustare la deliziosa paella spagnola in posti come il Can Pujol, oppure fare sosta per ora di cena al Rincon de Pepe. In alternativa, è possibile usufruire del cibo offerto dai tanti bar di Ibiza: il Cafè Imagine, il Sunset Ashram e il Cafè Musset non solo offrono cibo di qualità, ma anche uno splendido paesaggio da osservare estasiati.

advertisement