advertisement

Monaco di Baviera in due giorni: non solo Oktoberfest

Giuseppe

Una guida completa sulle principali attrazioni e luoghi di interesse di Monaco di Baviera; un tour di due giorni diviso tra bellezze artistiche e luoghi meravigliosi.

advertisement
Monaco di Baviera in due giorni: non solo Oktoberfest

Se c’è un appuntamento immancabile in terra bavarese è quello riguardante l’Oktoberfest: la festa della birra dalla tradizione centenaria (la prima volta è datata addirittura 1810) continua ad accogliere migliaia di persone provenienti da tutta Europa.

Non solo Oktoberfest: potrai approfittare di questa bellissima festa per esplorare e respirare l’aria di Monaco di Baviera, una città bellissima e dalle mille sfaccettature che potrai visitare addirittura in pochi giorni. Ecco dunque tutto quello che devi sapere.

Visitare Monaco di Baviera in due giorni

Se non hai molto tempo ma non vuoi perderti nulla, puoi organizzarti per un bellissimo week-end all’insegna del divertimento e della cultura nella meravigliosa città di Monaco di Baviera. Il consiglio è appunto quello di dedicarvici in linea di massima tre giorni, ovvero due mezze giornate per il viaggio e due giorni interi invece per esplorare ogni angolo della città.

Il connubio perfetto tra cultura e tradizione si trova proprio qui e non hai che l’imbarazzo della scelta nel trovare luoghi d’interesse d’ogni tipo che potranno fare al caso tuo se vuoi esplorare la città. Dai castelli ai musei, dai monumenti celebri alle architetture più moderne, ecco come puoi iniziare una fantastica fuga in questa bellissima città tedesca.

https://it.pinterest.com/pin/528258231270686999/

Prime indicazioni per affrontare due giorni a Monaco

Prima di parlare della vera e propria esplorazione del viaggio in due giorni a Monaco di Baviera, vogliamo darti qualche informazione pratica che dovresti prendere in considerazione nel breve periodo in cui sarai lì. Innanzitutto, cosa fondamentale, è quella di trovare un alloggio il più vicino possibile al centro città. Questo per un semplice motivo, ovvero che è molto più bello girare in lungo e in largo Monaco senza necessariamente servirsi di mezzi di trasporto.

Non dimenticare però che i mezzi pubblici sono molto utili per spostarsi di qua e di là se magari si ha poco tempo a disposizione ed essendo sempre efficienti conviene approfittarne. Non appena arriverai sul posto, ti consigliamo di farti una card valida per il periodo in cui starai in città e che comprenderà, in particolar modo, l’utilizzo della metro, che dunque potrai prendere in qualsiasi momento della giornata.

Partiamo da Marienplatz per visitare Monaco

In linea di massima, ti consigliamo di partire dalla visita di Marienplatz in quanto piazza principale della città. Ciò però non ti impedisce di cambiare l’itinerario in base anche a dove ti trovi con l’alloggio. Detto ciò, è comunque importante non dimenticare di arrivare appunto a questa meravigliosa piazza, dalle dimensioni non troppo grandi, ma ricca di eleganza e storia. La piazza, come si intuisce dal nome, è dedicata a Maria e racchiude in sé alcune perle importanti, come il vecchio e il nuovo Municipio.

Noterai di essere in questa piazza grazie alla bellissima statua dedicata alla Madonna, posta al centro e che domina l’intero spazio urbano. Ti consigliamo di essere lì presente alle 11 e/o alle 12 in punto poiché sono i momenti in cui l’orologio-carillon del nuovo Municipio si anima e diventa simbolo della città stessa. A poca distanza da qui c’è un punto focale e spirituale della città, ovvero il Frauenchirche famoso per le sue cupole e per la chiesa con l’impronta del diavolo.

Proseguendo per la via principale, potrai arrivare ad Alstad, che è un altro punto importante per la città, in quanto vero e proprio centro storico. Troverai tutti gli antichi resti medievali della città stessa, tra i quali il bellissimo arco all’entrata, ovvero il Karlstor, sempre ovviamente di età medievale.

https://it.pinterest.com/pin/351280839663745808/

Dall’Hofbrauhaus alla Residenz

Questo paragrafo è dedicato alle due componenti basilari che devi sentire pienamente quando scegli cosa vedere a Monaco, ovvero divertimento e cultura. Nelle vicinanze della piazza centrale, che abbiamo detto essere Marienplatz, puoi spostarti in pochi passi a quello che è il punto focale del divertimento collegato ovviamente all’Oktoberfest, ovvero l’Hofbrauhaus, in cui potrai degustare la tipica birra bionda tedesca unita ai piatti della tradizione. Troverai un ambiente accogliente e appunto tradizionale che sicuramente potrai apprezzare in tutta la sua vivacità.

Dopo di che, non essendo solamente un viaggio del divertimento, puoi benissimo spaziare nel campo culturale poiché in pochissimi passi potrai raggiungere la Residenz, ovvero la Residenza di Monaco di Baviera. Costruzione voluta dalla dinastia Wittelsbach, essa si mostra in tutta la sua bellezza e in tutto il suo fasto quattrocentesco. Da notare sono sicuramente i quattro imponenti leoni di bronzo all’entrata, a simbolo di difesa e di grandezza della dinastia che ha voluto questa imponente e meravigliosa costruzione architettonica.

https://it.pinterest.com/pin/914862398016668/

Il secondo giorno puoi spaziare tra tantissimi castelli

Non puoi andartene da Monaco senza aver visitato almeno uno dei tantissimi castelli che costellano la città e i suoi dintorni. Dunque, se sei ancora indeciso su cosa visitare a Monaco, metti sicuramente in lista uno dei castelli che andremo ora a nominarti.

Tra i migliori e più notevoli, sicuramente c’è il Castello di Neuschwanstein soprattutto se ami le favole e i luoghi incantati. Venne costruito a partire dalla seconda metà dell’800 per ordine di un grandissimo sovrano, ovvero Ludwig II di Baviera. Non vogliamo svelarti troppo perché quando arriverai troverai una sorpresa davanti ai tuoi occhi, ma sappi che questo castello ispirò addirittura Walt Disney, che lo ripropose come ambientazione per uno dei cult nel mondo dei cartoni animati, ovvero “La bella addormentata nel bosco”.

advertisement

Continuiamo poi con l’esplorazione di questi immensi edifici con il Castello di Linderhof, un’altra bellissima costruzione architettonica voluta da Ludwig II. Particolare è proprio il nome, che sembra essere nato dal riferimento ad uno degli alberi più antichi facenti parte del verde del castello, ovvero un tiglio che si diceva risalire addirittura al 400.

Infine, un altro castello che non dovresti perdere, anche se ovviamente tra tutti questi edifici dovrai fare delle scelte, soprattutto in considerazione degli spostamenti che andrai a fare, è il Castello di Nymphenburg che è un altro castello delle meraviglie sorto nel 1600, ma sempre più ingrandito nei decenni successivi. In esso potrai ammirare la meravigliosa sala delle feste, affrescata con tutti soggetti mitologici. Piccola curiosità: è proprio qui che Mozart si esibì nel suo primo viaggio al di fuori dell’Austria.

https://it.pinterest.com/pin/43417583888638131/

Altri luoghi di interesse da segnalare

Come abbiamo già detto, sebbene in due giorni Monaco si possa visitare, magari ci sono punti di interesse che potrebbero fare al caso tuo, ma che magari non abbiamo compreso in questi due giorni contornati sicuramente o dalla festa dell’Oktoberfest o magari dai mercatini di Natale se decidi di andarci in un periodo successivo.

Innanzitutto ricordiamo l’Englischer Garten ovvero un meraviglioso spazio verde che rende di più quando c’è bel tempo essendo completamente naturale. Esso è il cuore verde della città, essendo il parco pubblico cittadino che possiamo definire essere nato addirittura alla fine del ‘700.

Infine ricordiamo ovviamente l’Allianz Arena, facilmente raggiungibile dal centro, che per gli amanti del calcio e dello sport in genere è un punto chiave per l’esplorazione della città, il tempio del calcio. Qui gioca ovviamente il Bayern Monaco e qui, se capiti nel momento giusto, potrai anche gustarti match dal valore internazionale. Inutile dire ovviamente che basta semplicemente mettervi un piede dentro per respirare totalmente quella che è l’aria sportiva della Germania e non solo.

Ora non ci resta che introdurti nel magico mondo dell’Oktoberfest, simbolo cardine di questa città e che ti porterà tanto divertimento nelle sere che passerai in compagnia nella bellissima città di Monaco di Baviera.

https://it.pinterest.com/pin/612911830509813362/

Oktoberfest, cosa fare?

Esistono numerosi punti d’interesse all’Oktoberfest: la maggioranza degli stand del Theresienweise è suddivisa in grandi e piccole tende, dove sarà possibile usufruire di una serie di servizi differenti. È bene quindi scegliere attentamente la propria tenda di riferimento, visto che ognuna di esse offre tipologie di birre e di pietanze diverse, oltre a proporre ambienti più o meno soft. Esistono di fatto tende maggiormente adatte a chi si vuole sfrenare, ed altre più propense per le famiglie, come quelle piccole, per esempio. Troviamo, inoltre, altre attrazioni piuttosto interessanti: un grande Luna Park è infatti stato attrezzato per accogliere coloro i quali vogliano trascorrere una giornata anche all’insegna del brivido, dell’emozione e del divertimento al di fuori delle bevute tra amici. Ottovolanti, giostre, autoscontri: ce n’è davvero per tutti i gusti. Durante la manifestazione verranno inoltre organizzati alcuni spettacoli, i quali si terranno in giorni ben prestabiliti.

Come organizzarsi al meglio

Innanzitutto è buona norma situarsi all’ingresso in orario non troppo tardivo: è consigliabile giungere sul posto alle ore 8:00, in modo tale da non dover affrontare le inevitabili file chilometriche scaturite dall’enorme affluenza che presenzierà all’Oktoberfest. È inoltre fortemente consigliato prenotare le grandi tende prematuramente, in modo tale da non rimanere in attesa a lungo, anche per bere: la birra verrà infatti servita solo ed esclusivamente a chi sta seduto. Per evitare spiacevoli inconvenienti “digestivi”, sarebbe una buona idea munirsi di analgesici, antipiretici, supposte antivomito e antiacidi, in modo tale da contrastare eventuali “sbronze” ed eludere eventuali disagi, a noi stessi e a chi ci sta vicino. Si consiglia anche di portare con sé un kway, in caso di pioggia. È importante però sottolineare che all’interno dello stabilimento non sarà possibile fare ingresso se si trasportano zaini, ma solo marsupi e piccole borse: portatevi quindi solo lo stretto necessario.

Dove dormire a Monaco di Baviera

Innanzitutto è consigliabile prenotare con un certo anticipo. Durante la festa infatti tutti gli alberghi ed hotel sono stracolmi, inoltre sono anche piuttosto cari. Insomma se cercate una vacanza economica alberghi ed hotel sono da evitare. Una delle soluzioni possibili è prenotare una casa vacanza a Monaco di Baviera. I costi sono più contenuti rispetto ad un albergo, hai tutti i comfort di una casa a tua disposizione in piena autonomia e indipendenza. Per un Oktoberfest low cost la risposta migliore sono gli ostelli della gioventù, anche se da un punto di vista igienico e della sicurezza non è proprio il massimo, considerando che ti ritroverai a dormire e a dividere il bagno con perfetti sconosciuti. La soluzione ideale per risolvere il problema è un appartamento fuori Monaco. Le periferie della città sono più economiche, e avrai l’occasione di visitare tipici paesini e quartieri molto caratteristici di Monaco di Baviera. Se hai apprezzato la Germania e vuoi andare alla scoperta di tutte le feste teutoniche, non perderti il Movie Park Germany, festa horror che si svolge nel periodo di Halloween.

Immagine di copertina: pixabay.com

advertisement