advertisement

Paura di volare

Redazione

Hai paura di volare? Sappi che dentro di te hai tutto il necessario per superarla al meglio! Ecco alcuni consigli per affrontare un viaggio in aereo nella giusta serenità d’animo.

advertisement
Paura di volare

La paura di volare oggi lascia a terra moltissime persone, limitando di fatto la loro libertà e trasformando in un vero e proprio incubo il desiderio di andare in vacanza in posti che non sono alla portata del treno o dell’automobile. Come superare quindi la paura di volare? Ecco qualche consiglio.

La paura di volare immotivata

Esistono principalmente due tipi diversi di paura di volare: la fobia immotivata (quella più comune) e la paura di volare legata a traumi realmente vissuti in passato. La prima è più semplice da superare: a volte basta agire con razionalità per superarla; la seconda è più complessa e richiede necessariamente l’intervento di uno specialista che aiuti chi ne è affetto ad affrontare e superare l’evento traumatico che l’ha provocata. Entrambe, comunque, possono essere superate con successo.

advertisement

Strategie per vincere la paura di volare

Oggi gli incidenti con gli aerei sono sempre più rari grazie alle elevate dotazioni di sicurezza che possiedono e all’ampia formazione dei piloti. Raccogliere un po’ di informazioni sugli aspetti tecnici degli aerei ti permetterà di avere un quadro più completo della situazione e di interpretare nel modo corretto le diverse fasi di volo. In corrispondenza di ogni sedile, inoltre, è sempre presente il dépliant che spiega il corretto comportamento in caso di problemi: segui le indicazioni degli assistenti di volo al momento del decollo e ti renderai conto che hai a disposizione tutto l’occorrente (mascherine per l’ossigeno, salvagente, ecc) per superare positivamente qualsiasi problema.

Attacchi di panico in aereo cosa fare

Se ti abbandoni alla tua fobia non hai scampo e questo è valido per ogni tipo di paura. Cosa succede quando si scatena la fobia? La mente inizia a concentrarsi sulle sensazioni interne e tutto viene interpretato in funzione dell’ansia. L’ansia genera altra ansia perché tutti gli stimoli provenienti dall’esterno vengono letti come dei segnali di potenziale pericolo. Il risultato? Un attacco di panico in piena regola. Se sei cosciente di quanto ti sta accadendo puoi facilmente bloccare l’aumento dell’ansia smettendo di concentrarti su te stesso e distraendoti. Come? Ascoltando la tua playlist preferita, per esempio, leggendo un buon libro oppure chiacchierando con il passeggero che sta al tuo fianco.

Immagine di copertina: pixabay.com

advertisement