advertisement

Viaggiare in Puglia, cosa visitare, dove mangiare e dormire

Redazione

Cosa vedere in Puglia e cosa fare durante la nostra vacanza: da Alberobello ad Ostuni, passando per lo zoosafari e Cisternino.

advertisement

L’Italia è uno scrigno pieno di tesori preziosi che talvolta tendiamo a dimenticare troppo spesso, presi da una frenetica mania esterofila. Allora andiamo ad aprire questo scrigno e scopriamo una delle tante pietre incastonate nel tesoro del nostro patrimonio culturale, artistico e naturale: scopriamo insieme cosa vedere in Puglia.

Se volete organizzare delle vacanze in Puglia ecco a voi alcuni suggerimenti e consigli per godervi al massimo il vostro viaggio. Un itinerario per visitare in Puglia alcune delle meraviglie custodite in questa terra. Naturalmente potete organizzare il vostro itinerario come meglio credete, ma forse sarebbe utile leggere le bellezze da visitare in Puglia ammirate e godute durante un’esperienza di viaggio personale.

LEGGI ANCHE: Visitare Gallipoli

Visitare in Puglia: i trulli di Alberobello

La struttura architettonica per antonomasia della Puglia è rappresentata dai trulli, presenti ad Alberobello. I trulli, pur essendo stati dichiarati patrimonio dell’UNESCO, in realtà sono delle costruzioni tipiche contadine con una forma decisamente particolare che li rende unici. Sul tetto di ogni trullo c’è un pinnacolo che rappresenta una simbologia pagano o cristiana, il cui fine principale è quello di tenere lontano il malocchio e salvaguardare il benestare della casa. Nella lista di cosa vedere in Puglia figura quindi anche il Trullo Maestro, il più grande del suo genere. Se amate particolarmente questa struttura potete anche alloggiare in alcuni trulli adibiti a bed & breakfast, che hanno la particolarità di restare freschi anche in estate.

Lo spettacolo delle Grotte di Castellana

Uno spettacolo della natura assolutamente da visitare in Puglia sono le Grotte di Castellana, poco conosciute al pubblico ma di una bellezza da lasciare senza fiato. Entrerete nelle viscere più profonde della terra per un percorso di circa 3 km, o se siete meno avventurieri potete scegliere il percorso più breve di un km. Scoprirete gli scherzi che può fare la natura attraverso la cristallizzazione, un particolare processo che nel corso dei secoli ha creato delle rocce dalle forme bizzarre ed eccentriche. Ci sono rocce con la forma del serpente, di una calza, di una civetta e dei più importanti monumenti. Passerete per il Corridoio del Deserto (di colorazione rossiccia) per arrivare alla spettacolare Grotta Bianca, una cavità luminosa e splendente che concluderà il vostro itinerario. Se sentirete girare la testa durante il vostro percorso non preoccupatevi, è un fenomeno normale a causa della rarefazione dell’aria. I giornalisti entrano gratis, quindi non dimenticate il vostro tesserino.

La magia dello zoosafari di Fasano

Per continuare il vostro viaggio nella natura selvaggia non può mancare la tappa allo zoosafari di Fasano, dove potrete camminare tranquillamente in mezzo agli animali. Se sarete fortunati potrete dare da mangiare alle giraffe, alle zebre e agli asinelli. Occhio però, se dovesse avvicinarsi un leone o una tigre è consigliabile abbassare il finestrino dell’auto. Non dimenticate di portare ciabatte e abiti di ricambio, poiché nello zoosafari ci sono anche tante giochi d’acqua dove è facile inzupparsi completamente.

Ostuni, la città bianca

Cosa vedere in Puglia oltre a ciò che vi abbiamo già segnalato? Tra le meraviglie di questa regione c’è Ostuni, definita la città bianca per il colore delle abitazioni nel centro storico. Particolarmente suggestivo sarà perdersi tra i vicoletti del paesino, tra spettacolini organizzati e suonatori di tamburella e chitarra. Da visitare le numerose architetture religiose. Se il 25, 26 e 27 agosto vi trovate da quelle parti non perdetevi la festa di Sant’Oronzo tra bancarelle e specialità culinarie, patrono di Ostuni, che culmina con uno spettacolo pirotecnico da lasciare senza fiato.

advertisement

Mare in Puglia: le mete consigliate

La Puglia è costellata da città che si affacciano su un mare cristallino, uno dei mari più puliti di tutta l’Italia in cui molte località infatti sono state insignite della bandiera blu. Non solo spiagge e calette nascoste ma anche porticcioli, ristorantini, negozi di alta moda e tanti locali per il nostro divertimento notturno senza dimenticare poi ovviamente le meravigliose Isole Tremiti, raggiungibili in barca oppure in traghetto per un’immersione totale nella natura e nei fondali, unici al mondo e davvero indimenticabili.

Tra le località di mare più famose della Puglia dobbiamo assolutamente ricordare Polignano, un agglomerato di casette bianche che scintillano sotto ai raggi cocenti del sole la cui costa è un susseguirsi di grotte semplicemente spettacolari. Anche Rodi Garganico è una delle mete di mare più famose, un piccolo borgo marinaro dove l’aria profuma di arance e di limoni. E poi ancora Castro Marina, Monopoli, Fasano, Otranto, Gallipoli un susseguirsi di borghi medievali e di cittadine pronte a stupirvi con tutta la loro personalità.

Parchi nazionali della Puglia: Gargano e Murge

La Puglia è famosa anche per il suo patrimonio naturalistico che possiamo scoprire grazie al Parco Nazionale del Gargano e al Parco Nazionale delle Murge ma anche grazie ad innumerevoli aree protette. Il verde lussureggiante nasconde grotte, gravine, doline e puli ed è proprio in questo verde che sono immersi i già citati trulli di Alberobello.

Passeggiando per le strade dei paesi della Puglia possiamo scoprire castelli, edifici rinascimentali e barocchi, biblioteche e ovviamene musei per una vacanza alla scoperta della storia, del passato, dell’archeologia ma anche dell’arte.

La Puglia è insomma una regione ideale per coloro che vogliono una vacanza versatile, una vacanza che metta in accordo i gusti di tutti e che sia in grado di offrire ogni giorno sempre nuove entusiasmanti esperienze.

Puglia, cosa vedere a Cisternino

Cisternino è ridente borgo medievale sul mare, con un bellissimo panorama e una ricca tradizione. Camminare tra le strade del paesello risulterà un’esperienza piacevole, con la Chiesa Madre di San Nicola come prima tappa consigliata; le sere d’estate a Cisternino vedono inoltre l’organizzazione di numerosi spettacoli per bambini, di mimi, clown e sputafuoco. Non solo cosa vedere a Cisternino, ma anche, e soprattutto, cosa mangiare: sarà possibile infatti trovare diversi bistrot e macellerie, dove al bancone potete scegliere la carne che volete, cucinandovela al momento.

Dove mangiare in Puglia e dove dormire

Per vivere la Puglia in modo intenso non possiamo che consigliarvi di scegliere un piccolo alberghetto in uno dei molti borghi che si affacciano direttamente sul mare. Rovinereste tutta l’atmosfera semplice e ricca di tradizione scegliendo un grande albergo a cinque stelle mentre con un piccolo hotel avrete la possibilità di scoprire davvero questo territorio ed assaporarne ogni segreto. E ricordate di fermarvi a mangiare in tutti i ristorantini tipici che troverete sul vostro cammino, avrete infatti la possibilità di assaporare formaggi come il caciocavallo silano e il canestrato pugliese ma anche il buonissimo e rinomato pane di Altamura.

Ora sapete quali sono le cose da vedere in Puglia, quindi chiudete le valigie e preparatevi per la vostra prossima vacanza!

advertisement