advertisement

Viaggiare in Svizzera, per una vacanza a misura di bambino

Redazione

La Svizzera è la regione perfetta per viaggiare con i bambini, dove il divertimento all’aria aperta è il vero protagonista per una vacanza in montagna davvero originale e ricca di avventure. Scoprite insieme a noi i magici itinerari che vi attendono.

advertisement

Anche quest’anno siamo entrati a tutti gli effetti nel periodo più bello dell’anno, quello in cui arrivano le tanto amate vacanze. Inevitabilmente, quindi, cominciano le insofferenze alla quotidianità e a tutto ciò che ne fa parte, bisogna staccare, togliere  la spina. E se a stancarsi gli adulti detengono il primato, i bambini non sono da meno, a questo punto serve una vacanza formato famiglia. La Svizzera è una regione perfetta per viaggiare con i bambini, ampi spazi, aria pulita e tante attività sono il punto forte di questa nazione.

Viaggiare con i bambini con un itinerario su misura

Dai racconti di viaggio in Svizzera che si trovano sul web, la prima cosa che emerge è la puntualità. Tutti coloro che parlano della Svizzera dicono, sorpresi, che la puntualità svizzera non è un semplice “modo di dire”, in Svizzera si spacca il minuto. Quindi nessun problema se si viaggia in treno, soprattutto con le coincidenze, in Svizzera si ha la certezza matematica di arrivare puntuali. Appurato ciò, non resta che identificare degli itinerari formato famiglia per vivere tutti insieme il vero senso della parola “vacanza”. La Svizzera per i bambini si rivelerà una magica sorpresa.

Per viaggiare con i bambini in Svizzera si può prendere in seria considerazione la regione della Jungfrau, questo luogo offre delle vedute mozzafiato dall’aspetto decisamente “green” sia ad alta quota che con percorsi semplici. Tutto è perfetto per unire il benessere di una vacanza ossigenante a tanto buon divertimento. Questa regione svizzera sembra una vera e propria fiaba in formato realtà: non esistono automobili (la circolazione è proibita nel comprensorio di Grindelwald & Murren). Aria pura, fauna selvatica, fiori dal profumo intenso e sentieri unici. In tutto ciò, però, l’itinerario più amato dai bambini è il percorso Felix, in cui a fare da cicerone lungo un cammino prestabilito c’è il popolare coniglietto che, tra l’estasi e lo stupore generale, racconta di una realtà che sembra incantata. La Svizzera super organizzata, naturalmente, propone anche ampi spazi lungo il cammino attrezzati per il barbecue.

advertisement

Viaggiare con i bambini in montagna: Un’esperienza unica

E se Felix non basta, ci si può spostare nella località di Grindelwald, sempre nella regione della Jungfrau, dove per i bimbi ci sarà Cocolino, un simpatico gatto, che sarà lieto di condurli al Cocolino Castle, una casa fiabesca in stile “Hansel e Gretel”. Giochi, sport, organizzazione (fondamentale per i bambini) per una vacanza all’insegna della novità e della realtà che supera di gran lunga la fantasia.

Veduta di Grindelwald (Foto: Flickr – Dennis Yang)

Viaggiare con i bambini significa anche città

Se si vuol viaggiare con i bambini in Svizzera, senza tralasciare un “giro in città”, no problem, si vuole visitare Berna, ad esempio? Basta focalizzare il tutto sugli orsi. L’orso è infatti il simbolo della città e, per partire con un giro entusiasmante, meglio cominciare da Barenplatz (fossa degli orsi) , più avanti il Rosengarten (giardino delle rose) da cui si ha una meravigliosa vista della città e che è meravigliosamente attrezzato con giostre e giostrine per i più piccini. Poi, da non sottovalutare una visita allo Zentrum Paul Klee, un meraviglioso museo a forma di onda in cui esiste una parte dedicata proprio alla creatività infantile.

Insomma per viaggiare con i bambini il segreto è uno solo: lasciarsi andare al divertimento e ritrovare anche solo un pezzettino di quell’entusiasmo che li caratterizza. Viaggiare per la Svizzera con i bambini si rivelerà per i più grandicelli un’esperienza ancora più bella da assaporare che in solitudine. Sei mai stato in Svizzera con tutta la famiglia? Hai dei consigli per chi vuole andarci?

advertisement