Ladispoli, cosa fare e cosa vedere

Monica

Ladispoli è una piccola città del comune di Civitavecchia. Vediamo cosa fare e cosa vedere nella città di Ladispoli.

Ci si può chiedere spesso nelle piccole città cosa vedere, dove andare, cosa fare. In realtà sono proprio le città piccole che presentano più curiosità, e più segreti da scoprire. Ladispoli è una piccola città del Lazio che presenta molti posti da visitare, scopriamo insieme quali sono.

Dove si trova Ladispoli

Ladispoli un tempo frazione del comune di Civitavecchia, si trova sopra un antico insediamento, che risale al Neolitico e con notevoli testimonianze di epoca etrusca, ma ha una fondazione recente, dovuta agli Odescalchi che la fecero costruire alla fine del diciannovesimo secolo. È una città di 42.022 abitanti, situata vicino Roma, nella regione del Lazio.

Cosa vedere a Ladispoli

Molto importante da vedere a Ladispoli, è sicuramente il castello, parte integrante di una riserva naturale protetta dal WWF, poi c’è nella zona di Monteroni, poco fuori Ladispoli, l’antica Necropoli Etrusca, uno dei più importanti monumenti dell’antica civiltà Etrusca. Situata sul tracciato dell’antica via Aurelia, la Necropoli fu particolarmente danneggiata dalla presenza di una cava, ma se ne conservano alcuni contenuti di rilievo storico, risalenti al periodo compreso tra VI e V secolo a.C. I primi scavi in epoca moderna risalgono alla prima metà del XIX secolo, e ancora oggi possono essere visualizzati dei resti storici.

Molto interessante è anche la Villa di Pompeo, che si trova presso la frazione di Marina di San Nicola. Secondo la tradizione appartenne a Pompeo Magno. Da vedere qui ci sono ancora gli antichi portici con colonne in mattoni e ambienti decorati. Altre ville sono quella della Posta Vecchia vicino al bosco di Palo, villa di Marina di Palo, villa della Grottaccia, villa di Vaccina.

Si può anche trovare qualche resto di un insediamento fortificato antico, Catrum Statua, su un’antica stazione di posta romana sulla via Aurelia. L’oasi di polo, invece, è una meta da raccomandare a chi ama la natura, è una zona protetta dove sono conservate specie vegetali, piante esotiche e rare, specie di animali di ogni tipo. Sono stati proprio i principi Odescalchi ad aver ceduto quest’area al WWF nel 1980, dove oggi è possibile visitare delle specie vegetali esotiche. Inoltre ci sono chiese, altri ambienti naturali, monumenti antichi e tante altre strutture da visitare.

Cosa fare a Ladispoli

Ladispoli è una piccola città ma che in realtà presenta molte cose da fare. Importanti sono le varie manifestazioni, con lo scopo di valorizzare la città, e dedicare a chi soggiorna momenti di relax e divertimento. Oppure ci si può dedicare alla vita da turista, tra chiese, monumenti, strutture varie, oppure tranquillamente godersi un fantastico soggiorno al mare. Vari sono anche i negozi, e quindi ci si può dedicare allo shopping più sfrenato. Le attività da fare sono varie, si deve solo prendere la giusta decisione.

Dove andare al mare a Ladispoli

Ladispoli è un luogo che incanta anche per le sue spiagge. Per chi ama i vecchi tempi, lido con cabine, tavola calda e aree per bambini c’è lo “Stabilimento arcobaleno”, situato sul lungomare centrale della città di Ladispoli, che offre servizi per ogni esigenza. Poi importante è anche “Bagni 33”, che offre un servizio ristoro eccezionale, e mentre gli adulti chiacchierano, i bambini possono divertirsi nelle aree divertimento che offre la spiaggia. Per chi cerca invece un soggiorno di puro relax c’è il “Tirreno Village”, sul lungomare Marco Polo della città di Ladispoli, salta subito all’occhio, con ampi spazi tra gli ombrelloni, servizi esclusivi. Non manca poi il parco giochi per i bambini.

Sul lungo mare Marco Polo c’è anche il “Sogno”, dove si vivono tramonti indimenticabili. È un classico lido attrezzato con ombrelloni, lettini e sdraio. Infine sempre sul lungomare Marco Polo possiamo trovare anche il Blue Marlin, ricordato per il suo nome particolare ma anche per la sua particolare e ricercata struttura architettonica a palafitta sul mare, il tutto è corredato dallo stile marinaro. La sensazione è quella di trovarsi all’interno di un’antica nave che veleggia fiera sul litorale laziale. Questo lido è adatto per i giovani in cerca di divertimento, per i bimbi e per gli sportivi.

Cosa mangiare a Ladispoli

Tanti sono i piatti da gustare in questo fantastico posto, i più conosciuti, e che se si visita Ladispoli non bisogna assolutamente farsi mancare sono:

Rigatoni con la pajata; Insalata di fave e lenticchie; Pecorino con le fave; Spaghetti Cacio e Pepe; Spaghetti con alici e pecorino romano; Amatriciana; Carbonara; Pizza alla romana; assolutamente non possono mancare i piatti a base di pesce e molluschi; Carne bovina e suina alla brace; Carciofi alla romana; Lasagne ai carciofi

Come arrivare a Ladispoli

Per arrivare a Ladispoli è molto semplice, basta percorrere la Strada Statale 1, la Via Aurelia, e a poca distanza si trova l’autostrada A12 Roma-Civitavecchia. C’è anche la stazione ferroviaria di Ladispoli-Cerveteri. L’aeroporto più vicino è il “Leonardo da Vinci” di Roma-Fiumicino.

Eventi a Ladispoli

Tantissimi sono gli eventi che la città di Ladispoli organizza per attirare i turisti. I più importanti sono gli spettacoli di musica, che riguardano soprattutto musiche e danze di tradizione, concerti, poi vengono organizzati mercatini di antiquariato, eventi artistici e letterari, eventi religiosi e sagre, la più importante è la sagra del carciofo.

La sagra del carciofo

Importante sagra che organizzano nella città di Ladispoli, è la sagra del carciofo. Questa tradizione nasce nel 1950, con l’obiettivo di rilanciare Ladispoli, e la brillante idea fu quella di sfruttare il prodotto tipico locale: il carciofo. La sua data è fissata in base al calendario agricolo e alla raccolta dei carciofi; normalmente si svolge nel mese di aprile.

La manifestazione dura tre giorni, dal pomeriggio del venerdì, con l’arrivo dei primi espositori, alla domenica sera, quando si svolge la cerimonia di chiusura con grandi spettacoli pirotecnici. Da ormai molti anni la sagra è anticipata da una manifestazione di carattere gastronomico che prende il nome di “Bi-Settimana Gastronomica”. Durante questa iniziativa i migliori ristoratori della città propongono diversi menù a prezzo fisso a base esclusivamente di carciofi, dall’antipasto al dessert. Oggi la Sagra del Carciofo è diventata un appuntamento fisso con le tradizioni ed il folklore ed è il biglietto da visita della cittadina di Ladispoli, non solo in Italia ma anche all’estero.

LASCIA UN COMMENTO »