Marocco, cosa fare e cosa vedere

Berenice

Il Marocco è una terra poco lontana dalla nostra ma tanto diversa e affascinante. Ecco la guida turistica per una vacanza in Marocco.

Marocco, cosa fare e cosa vedere

A pochi passi da noi c’è un mondo completamente differente dal nostro chiamato Marocco; esso ti incanterà con la sua intensa movida , colorata e sempre presente. Una movida che non esclude una tradizione e cultura fortemente sentita. Sono queste le caratteristiche che rendono questo stato eccezionale. Scopriamo insieme cosa vedere per immergersi al meglio in questo mondo.

Dove si trova il Marocco

Il Marocco è uno stato che si trova nell’Africa settentrionale, più precisamente nel suo estremo occidente. Data questa posizione, le coste del Marocco sono luogo di incontro di tre acque provenienti da fonti diverse, ovvero Mar Mediterraneo, Stretto di Gibilterra e Oceano Atlantico. Sulla parte terrestre, lo stato si trova confinante con l’Algeria a sud-est, mentre con la Mauritania sulla parte sud, ma anche con l’exclave spagnole di Ceuta, Melilla e Peñón de Vélez de la Gomora.

marocco turismo

Vacanze marocco (Foto©Pixabay)

Cosa vedere nel Marocco

Il comun denominatore delle città che vi proporrò di visitare in Marocco è, sicuramente, la meravigliosa e sconvolgente particolarità di saper fondere alla perfezione passato e presente; modernità e tradizione. Meta principale dalla quale avrà inizio il nostro viaggio di scoperta è Marrakech, quale dà il nome alla nazione. Vivace, piena di musica, incapace di fermarsi. Ti troverai intrappolato in un vortice di vita costante, con i suoi mercati che resistono da anni e anni, di fronte al nuovo che incombe impetuoso. Tutto coronato da colori, festa, magia, sapori e odori sicuramente non mediterranei.

Continua l’itinerario con Casablanca,centro economico del Marocco. Anch’esso è quasi invaso da una modernità occidentale, forse più di Marrakech stessa. È qui che con maggior insistenza noterai le due facce del Marocco, così diverse, ma mai distanti. Come terza tappa non posso non proporre la capitale, Rabat; dal gusto esotico grazie ai lunghi viali fiancheggiati dalle palme, quali ti ricorderanno il continente dove ti trovi, l’Africa. Proprio qua potrai visitare la Torre di Hassan, altissima e incompleta, ma rimasta incompleta.

Ultima meta è Chefchaouen, “La Città Azzurra”. Si può facilmente intuire il motivo del suo soprannome: i suoi infiniti, piccoli e stretti vicoletti tutti blu. Immergiti nelle stradine della cittadina, ammirando come questa si confonda con il cielo e il mare, creando un unico stravolgente, unico nel suo genere.

Cosa fare a Marocco

Non scordiamo che vicinissimo al Marocco è il deserto del Sahara, ecco perché questa potrebbe essere una fantastica occasione per organizzare un’escursione in questi ambienti che sembrano così distanti da noi, quali ti faranno provare senza dubbio esperienze inedite ed emozionanti. A Marrakech potrai invece visitare un quantità infinite di attrazioni, tra le quali la Piazza Jamaa el-Fnaa, da vivere di sera, durante la quale musicisti e street food la fanno da padrona. Vi sono poi in questa città interessanti tintorie e altri piccoli laboratori che renderanno le vie urbane piene di colori. Importante visita da svolgere, inoltre, è quella al Palazzo El Badi, risalente al 1578, ma ormai regno di una moltitudine di cicogne. Le Tombe Dei Saaditi, sono anch’esse da non perdere, con la loro maestosa opulenza che si esprime in materiale pregiati e arte orientale. Bianca e verde è infine la Moschea Koutoubia, la più grande di tutto il paese, una delle più belle.

turismo marocco

Viaggio marocco (Foto©Pixabay)

Cosa mangiare a Marocco

Preparate le vostre papille gustative a sapori completamente nuovi e interessanti. I primi due piatti da assaggiare appena arrivati sono sicuramente la tajine e il cous cous. Il secondo è sicuramente un piatto che ampiamente conosciamo, in quanto fa parte anche della tradizione mediterranea. In ogni caso il quello marocchino si discosta nei sapori, soprattutto perché solitamente viene esclusivamente accompagnato da verdure. La prima pietanza invece è completamente inedita al nostro palato. Prende il suo nome dal recipiente con il quale viene cucinato, qual è tradizionalmente di terracotta. Le varianti di questo piatto sono infinite, all’interno troverai le verdure il pesce o anche la carne.

Altro piatto da provare assolutamente è la zuppa harira, povera, ma non per questo poco gustosa. Solitamente si prepara durante il Ramadam; gli ingredienti principali sono le lenticchie, pomodori, verdura e polpette. Avrai sicuramente visto almeno una volta il briwate. Dolci o salate, hanno la forma di mezzelune e sono fatti di pasta fillo. Lo potrai assaggiare con qualsiasi ripieno impossibile non trovare la propria variante preferita e accompagnato sempre dal miele. Infine si ha la pastilla, sfoglia cucinata esclusivamente per occasioni non di poco conto. Anche questa può essere preparata dolce o salata.

Come arrivare a Marocco

Arrivare in Marocco è semplicissimo e neanche troppo costoso. Il mezzo di trasporto che maggiormente ti consiglio è sicuramente l’aereo, per due semplici motivazioni: è il più veloce e il meno costoso. Ciò avviene perché la nazione d’interesse è relativamente vicina alla nostra patria, dato ciò operano in zona agenzie low cost come Easyjet o Ryanair.

vacanza in marocco

Visitare il marocco (Foto©Pixabay)

Eventi a Marocco

Ritorno ancora una volta a ricordare quanto il Marocco sia pieno di vita, soprattutto in questa sezione. Uno dei primissimi eventi da non perdere è il Festival Internazionele del Film di Marrakech, quale è iniziato nel 2000 e mai ha cessato di esistere, in quanto sempre più acquista prestigio nel mondo. Altro evento carino è il Festival del fiore di mandorlo che si svolge a Tafraoute, capitale della produzione di mandorle. Questa non sarà esclusivamente un’occasione per celebrare il frutto, ma anche per assistere a celebrazioni teatrali e musicali. Altro evento notevole è il Festival Timitar diAgarid, dedicato alla musica africana, da scoprire sicuramente in questa gioiosa occasione. Per finire vi è il Marrakech Popular Arts Festival, dal nome non sembrerebbe, ma questo festival è assolutamente tradizionale, infatti da anni mette in scena gruppi di ballerini, cantastorie e animatori.

Quando andare in Marocco

Date le altissime temperature i mesi migliori per visitare il Marocco sono quelli primaverili come marzo o aprile, oppure quelli a conclusione dell’estate come ottobre.

Cosa vedere in marocco

Vacanza in Marocco (Foto©Pixabay)

Cosa vedere nei dintorni del Marocco

Oltre al deserto del Sahara, fuori dalle grandi città potrai tuffarti nella rossa Valle dei Dades, quale si trova tra le cime del Jebel Sarhro e dell’ Alto Atlante. Imperdibile per il paesaggio mozzafiato che offre, introvabile nelle nostre vicinanze, arricchito da profonde gole rosse e dai forti tipici di quella zona, riconosciuti con il nome di Kasbah.

LASCIA UN COMMENTO »