Cremona, cosa fare e cosa vedere

Monica

A sud della Lombardia c’è Cremona, la città della musica ma anche dell’arte; un luogo dove poter trascorrere qualche giorno visitando musei e strade piene di movida. Ecco cosa fare e vedere a Cremona.

Cremona, città fondata nel 218 a.C, è ricca di tesori, soprattutto artistici, oltre ad essere una delle capitali della musica.

Oltre al patrimonio artistico inestimabile, Cremona è ricca di botteghe artigiane, che portano avanti la tradizione dei liutai e ricca di ghiottonerie e ottima cucina.

Trascorrere del tempo delle vostre vacanze in questa città sarà davvero interessante e soprattutto una bella esperienza.

Dove si trova Cremona

Cremona si trova all’estremo sud della Lombardia, dove si incontrano appunto la Lombardia e l’Emilia, nel cuore della pianura padana. Quest’antica colonia romana è attraversata dal Po, che le ha dato prosperità commerciale ed economica fin dall’antichità.

Cosa vedere a Cremona

Da non perdere sicuramente a Cremona è la piazza del Comune dove troverete le maggiori attrazioni, come il Torrazzo, simbolo della città, la cattedrale piena di affreschi , la Loggia dei Militi e il battistero.

Ciò che bisogna assolutamente fare è passeggiare tra i bellissimi vicoli, dove potrete ammirare le stupende botteghe degli artigiani e numerose chiese. In seguito cercheremo di analizzare con più attenzione alcuni di questi luoghi di interessi in questa meravigliosa città.

Piazza del Comune e la Loggia dei Militi

La Piazza del Comune è una delle piazze più belle d’Italia. Questa piazza contiene le maggiori attrazioni artistiche della città. Infatti troverete nel suo perimetro il Duomo di Cremona, il Palazzo Comunale, il Battistero, il Torrazzo e la Loggia dei Militi. La Loggia dei Militi è il palazzo storico più antico di Cremona e si trova a sinistra del palazzo comunale.

Alle Milizie facevano parte le famiglie più ricche e potenti della città, i quali si riunivano appunto in questa Loggia per discutere di tematiche importanti. Inoltre la Loggia è sede dello stemma cittadino,  Zanén da la Bala,  Ercole che vinse sfidando l’imperatore a duello liberando il comune dalle imposte. Così venne considerato il fondatore mitologico della città. Insomma senza fare troppa strada potrete godere appieno della bellissima piazza e del suo rispettivo contenuto.

L’ingresso alla Loggia è gratuito e ad orario continuato.

Il Battistero

Il Battistero è considerato il terzo edificio religioso della Piazza del Comune ed è molto imponente, con i suoi 34 metri di altezza, ma soprattutto per la sua grandissima bellezza. Vi troverete all’interno una pianta ottagonale, il numero 8 non è lasciato al caso, ma richiama all’ottavo giorno, ossia quello della Creazione e del Battesimo.

Alzando la vostra testa scorgerete una cupola, la quale ha anticipato  per innovazione quella di Brunelleschi a Firenze. L’ingresso è gratuito ed è aperto tutti i giorni, bisogna solo tenere conto degli orari, perché potrete trovarlo chiuso durante la pausa pranzo.

Il Torrazzo di Cremona

Il Torrazzo è il campanile del Duomo, si tratta della torre in muratura più alta del mondo, appunto di 112 metri, dal quale potrete ammirare il panorama dell’intera città. Sarà faticoso arrivare alla vetta, a causa dei suoi 502 scalini, ma ne varrà la pena. Il Torrazzo è il simbolo della città di Cremona, il quale possiede un orologio astronomico di 8,5 metri, orologio addirittura più grande di quello del Big Ben di Londra.

Oltre a segnare l’ora, questo orologio è in grado di indicare le fasi lunari, le eclissi, i solstizi e gli equinozi. Sulla sommità della torre è riposta la sfera d’oro nel quale è conservato un pezzetto della Croce di Gesù e altre reliquie importanti.

Essendo ovviamente un campanile potrete ammirare anche 6 campane molto antiche, dedicate ai santi, compreso il patrono di Cremona, Sant’Omobuono.

Chiesa di San Sigismondo

Questa chiesa non la troverete nella piazza del Comune, ma fuori dal centro storico di Cremona, ma si tratta lo stesso di un capolavoro. L’esterno è molto semplice ma sarete sorpresi dalla bellezza dell’interno, il quale ospita i dipinti più belli del Manierismo lombardo.

Entrando potrete ammirare l’unica navata ricoperta da affreschi bellissimi. Le decorazioni di questa chiesa, dove 20 giorni prima della sua costruzione si sposarono Francesco Sforza e Bianca Visconti, i quali diedero vita alla dinastia Sforza, vennero affidate a Boccaccino.

L’orario migliore per visitare questa chiesa è durante la messa serale, nella quale si potranno sentire i canti intonati dalle suore di clausura che abitano il monastero adiacente la chiesa.

Cremona e i vicoli

Passeggiando tra i vicoli di Cremona potrete ammirare le bellissime botteghe degli artigiani cremonesi, che hanno cercato di resistere al proliferare dei centri commerciali. Potrete acquistare presso la bottega antica Sperlari tutti i migliori torroni e cioccolato. Inoltre troverete anche dei negozietti che sembrano non essere cambiati nel tempo. Avrete la sensazione di passeggiare in un borgo medievale.

Cosa fare a Cremona

Ovviamente Cremona è molto indicata per coloro che amano l’arte, sia musicale ma anche pittorica. Infatti oltre a visitare le maggiore attrazioni della città appena descritte potrete trascorrere qualche ora al museo Ala Ponzone, in cui sono esposti circa 2000 opere d’arte, tra quadri, sculture e strumenti musicali. Il prezzo del biglietto è di 7 euro ma ne varrà la pena anche soltanto per ammirare il quadro di Caravaggio “ San Francesco in meditazione”.

Un altro museo molto bello è quello del Violino, al costo di 10 euro. Inoltre è molto bella Cremona anche semplicemente per una suggestiva passeggiata tra i suoi vicoli meravigliosi e per assaggiare sicuramente il torrone più buono del mondo.

Durante la sera invece, dopo aver fatto il vostro giro attraverso le attrazioni principali della città, potrete godere di alcuni locali in centro, dove poter consumare la vostra cena o dei drink e ascoltare della buona musica.

Se invece amate la movida troverete fuori dal centro storico alcune discoteche in grado di soddisfare anche i giovani più esigenti.

Cosa mangiare a Cremona

Come detto, Cremona è la città natale del torrone e troverete per tutta il centro storico, botteghe in grado di soddisfare ogni gusto. Ma il territorio di Cremona comprende il meglio della gastronomia della Lombardia e dell’Emilia. Nei vari ristoranti troverete nel menù una buona varietà di salumi e formaggi, tra cui il salame all’aglio IGP, il cotechino cremonese vaniglia, tra i formaggi invece il Grana, lo stracchino, la provola.

Come primo piatti si consiglia di assaggiare i Marubini, tortelli in brodo di carne di manzo, pollo e vitello. Un piatto unico ma invernale è sicuramente il Gran Bollito Cremonese, contenente 5 tagli di carne differente.

Come arrivare a Cremona

Cremona è facilmente raggiungibile in auto, soprattutto grazie alla vicinanza dei maggiori nodi autostradali del Nord Italia. Si unisce all’autostrada A21 Torino- Piacenza-Brescia. Con la A1 in un’oretta si arriva a Cremona da Milano. Mentre da Genova si arriva a Cremona in 2 ore con la A7.

Anche il treno è un ottimo mezzo per raggiungere Cremona, la sua linea ferroviaria fa parte di quella di Pavia e Mantova, collegando anche Piacenza, Brescia e Fidenza. Mentre gli aeroporti più vicini sono quelli di Milano, Bergamo e Parma e quindi bisogna poi prendere il treno per arrivare a Cremona.

Eventi a Cremona

La festa del torrone è uno degli eventi più importanti e da non perdere di Cremona. Ciò che attira annualmente migliaia di persone sono le sculture giganti di torrone che rievocano la famiglia degli Sforza, ma anche gli spettacoli a tema e molto intrattenimento di circa 9 giorni.

Ogni anno la città si riempie di profumi e sapori, dovute alle sagre in cui si assaporano i prodotti tipici della zona.

Per quanto riguarda la Musica, Cremona ospita numerosi concerti, festival e incontri musicali.

Quando andare a Cremona

Il consiglio è quello di recarsi a Cremona in primavera, potrete trovare facilmente delle bellissime giornate di sole senza soffrire troppo il caldo estivo. Un periodo però davvero bello è anche quello invernale, in particolare quello natalizio, soprattutto per assaporare il dolce tipico della città e godere della meravigliosa atmosfera natalizia.

Se siete interessati all’arte ci saranno delle bellissime mostre durante alcuni periodi precisi, quindi bisognerà cercare informazioni a riguardo nei siti internet dei musei o della città.

Cosa vedere nei dintorni di Cremona

Cremona è un ottimo punto di partenza per poter fare delle gite. A 30 km potrete decidere di fare una bella passeggiata a Crema e visitare la stupenda Basilica di Santa Maria della Croce. A 50 minuti d’auto potrete godervi una giornata a Piacenza o Brescia.

Se vorrete godere della bellezza del Lago di Garda, un’ottima meta sarebbe Sirmione a circa un’ora di distanza da Cremona. Mentre un pochino più lontano, quindi ad un’ora e venti Pavia e Mantova. E a un’ora e mezza circa troverete l’imperdibile Milano.

Dove dormire a Cremona

Come ogni città potrete scegliere in base alle vostre esigenze e alle vostre disponibilità economiche. Troverete dagli alberghi lussuosi a cinque stelle fino agli economici affittacamere. Si consiglia di alloggiare in pieno centro storico in modo da muoversi comodamente a piedi. I prezzi sono compresi tra i 40/50 euro fino ad arrivare anche a 180/200 euro a notte per camera.

Cosa non fare a Cremona

Ci sono delle cose a cui bisogna fare attenzione a Cremona come in ogni città d’arte. In molti musei o chiese è severamente vietato scattare fotografie, per preservare la bellezza dell’opera d’arte.

A parte ciò Cremona è una bellissima città da scoprire e visitare con qualche giorno a disposizione e i cremonesi davvero ospitali.

LASCIA UN COMMENTO »