Monza, cosa fare e cosa vedere

Monica

Monza è la città della Lombardia famosa non solo per l’Autodromo Nazionale. Vediamo in questa guida cosa vedere a Monza, cosa fare e cosa mangiare.

Monza, città meravigliosa della Brianza si mostra al visitatore in modo del tutto inaspettato.

L’atmosfera di Monza è davvero unica, grazie soprattutto ad uno stretto rapporto tra cultura ed ambiente, quindi ricca di patrimonio storico-culturale e anche di parchi sempre verdi. Nonostante sia molto vicina alla rinominata Milano è come se non volesse essere associata alla sua città vicina. Monza ha un suo carattere ben definito, ciò che la rende davvero famosa è l’autodromo e il cavallino presente sull’auto rossa più desiderata al mondo.

Dove si trova Monza

La stupenda Monza è il capoluogo della provincia di Monza e della Brianza, situata nella regione Lombardia. Con i suoi 123000 abitanti, Monza rimane solo al terzo posto per popolosità, preceduta ovviamente dalla vicina Milano, capoluogo della Regione Lombardia e da Brescia. Monza è stata costruita sull’alta pianura lombarda ed è attraversata da nord a sud dal fiume Lambro.

Cosa vedere a Monza

Un turista decide di visitare Monza certamente per il suo ricco patrimonio culturale e per il famoso autodromo. Passiamo però ad una più dettagliata descrizione di ciò che è possibile ammirare in questa città.

Monumenti simbolo di Monza

Come prima cosa da segnalare è sicuramente il Duomo di Monza, dedicato a San Giovanni Battista.

Potrete continuare la vostra visita, scorgendo il Ponte dei Leoni, il quale venne costruito per oltrepassare il fiume Lambro.

Successivamente è importante non dimenticare la stupenda Villa Reale, voluta da Maria Teresa D’Austria, caratterizzato da un edificio di grandissime dimensioni, circondato da un parco magnifico.

Monza è conosciuta anche per la bellezza dei suoi parchi, sempre molto curati. Se volete rilassarvi o svolgere dell’attività fisica durante le vostre vacanze presso questa città, lo potrete sicuramente fare, godendo del meraviglioso prato del Parco di Monza.

Invece per i più sportivi si consiglia di visitare l’Autodromo Nazionale, nel quale nel periodo giusto potrete assistere anche al Gran Premio di F1 e tifare per la nostra amata Ferrari.

In ogni caso ogni componente della vostra famiglia sarà accontentato, anche colui ma soprattutto colei che ama lo shopping, lo potrà sicuramente fare nelle vie principali di Monza

Centro storico

Il centro storico è ricco di storia, potete passeggiare tranquillamente tra le vie principali di questa città e scorgere testimonianze di moltissime epoche storiche e popoli che hanno lasciato una traccia del loro passaggio.

Il modo migliore per muoversi nel centro storico è sicuramente a piedi, quindi il suggerimento è quello di armarsi di ottime scarpe. Se avete già fatto la vostra visita nel bellissimo duomo e ammirato la maestosa piazza, a pochi metri di distanza troverete Piazza Roma, considerata il centro nevralgico della città.

In questa piazza si erge l’antico palazzo comunale, l’Argentario, costruito nella seconda metà del 1200. Continuando con la vostra passeggiata incontrerete altre chiese di minore importanza: la chiesa di Santa Maria in Strada in Viale Italia, la chiesa dedicata a Santa Maria al Carrobiolo, nella quale sono presenti numerosi affreschi molto prestigiosi, la chiesa ex Santa Margherita, rinominata San Maurizio, nella quale venne ordinata la Monaca di Monza nella famosa opera “ I Promessi Sposi” di Alessandro Manzoni, la Chiesa di San Pietro Martire e tantissime altre.

Vicino alle le rive del fiume invece si può ammirare il Ponte dei Leoni, del quale parleremo con maggiori dettagli successivamente. Essendo un borgo medievale ovviamente ospitava un castello, che fu abbattuto nel 1809, ma se vorrete potete trovarne traccia ammirando la Torre Viscontea.

Le vie principali per gli amanti dello shopping sono in pieno centro, nei pressi di Via Italia, Via Carlo Alberto e Via Vittorio Emanuele, ma potrete acquistare i vostri souvenir anche nei vicoli più piccoli dentro alle mura del centro storico monzese.

Duomo di Monza

Ritornando a parlare del duomo di Monza, è l’edificio religioso più bello della zona, ben restaurato e contente la storia antica di Monza. La regina Teodolinda, moglio di Re Autari, re dei Longobardi, scelse Monza come sua residenza e fece ergere il palazzo e la cappella nel 600, in onore di San Giovanni Battista. Successivamente venne trasformata nell’omonima basilica odierna.

L’interno della basilica è ricca di affreschi, compresa la navata maggiore affrescata da Stefano Maria Legnani alla fine del ‘600. Guardando a sinistra della navata maggiore è situata la cappella Teodolinda, di una bellezza straordinaria. All’interno si possono scorgere 45 scene pittoriche colorare e impreziosite dall’oro, dedicate alla regina.

Queste immagini sono così intense che verrete sicuramente catturati dalla loro ricchezza di dettagli. Oltre a tutta questa meraviglia, all’interno della cappella è conservata la Corona Ferrea, risalente all’epoca dei bizantini, la quale fu indossata dai grandi sovrani, come Carlo Magno e Napoleone Bonaparte. La cappella è di valore inestimabile, poiché contiene anche il sarcofago con le spoglie della regina.

La visita alla cappello ha un costo di 8€ ed è necessaria la prenotazione, data l’affluenza, mentre la visita al duomo è gratuita. Purtroppo dovrete conservare il ricordo nella vostra mente, perché è severamente vietato fotografare l’interno della cappella. Il duomo di Monza nel 2011 è stato eletto sito Unesco e Patrimonio di Pace e Cultura.

Reggia di Monza

La Reggia di Monza, o comunemente detta anche Villa Reale, è un gioiello architettonico e naturalistico nel cuore della Brianza. Il più grande parco d’Europa con i suoi 700 ettari attraversati dal fiume Lambro, contiene la Reggia di Monza e i suoi giardini.

L’intera Reggia è stata voluta dall’imperatrice Maria Teresa d’Austria e comprende oltre alla villa e al parco, anche la Cappella Reale, dedicata alla Vergine Immacolata; il Serrone, ossia una grande serra, oggi adibita a sede di mostre d’arte moderna; il Roseto, ispirato ai più grandi roseti d’Europa; il Teatrino di Corte, dove si svolgevano delle piccole opere teatrali; la Rotonda, posto dove il duca D’Asburgo intratteneva i suoi ospiti e collegata alla Villa da un bellissimo passaggio segreto; e i Giardini, di 40 ettari, contenenti piante secolari dal patrimonio naturalistico inestimabile. La Villa Reale è stata recentemente restaurata e potrete ammirarne l’interno con le sue 700 stanze su tre livelli:

Il piano Nobile, contente gli appartamenti reali, la Sala da Ballo e la Biblioteca.

Nel piano secondo si trovano gli appartamenti privati degli ospiti: Imperatori di Germania, Principe di Napoli e Duchessa di Genova.

Nel Belvedere invece troviamo gli alloggi della servitù e il salone, dal qual si può ammirare una vista mozzafiato sul parco.

Esistono vari pacchetti promozionali a pagamento per la visita della Villa Reale e del salone panoramico, quello più completo è di circa 19 euro.

Parco di Monza

Il Parco lo potrete trovare a pochi passi dal centro storico. Insieme ai giardini della Reggia, possono essere considerati il polmone della città. Potrete trovare all’interno numerosi edifici come ville e cascine, ma anche numerosi Mulini lungo il fiume. È soprattutto frequentato dagli sportivi, infatti potrete sicuramente trovare dei campi da Tennis e Golf, oltre al maneggio e alla piscina.

Ma si tratta anche di un luogo perfetto per le famiglie che decidono di dedicarsi alle passeggiate immerse nella natura. Sarà bellissimo far conoscere ai vostri figli le anatre e gli scoiattoli, abitanti di questo parco. Inoltre se volete fare un piccolo tour, potrete provare il trenino che vi farà vedere tutti gli edifici all’interno del Parco compresa la Villa Reale. Queste sono solo alcune delle attività che potranno essere effettuate, ma ne troverete sicuramente molte altre organizzate dal comune.

Autodromo Nazionale

Nell’enorme parco di Monza troverete inoltre l’autodromo nazionale, circuito automobilistico, dove annualmente si svolgono numerose gare, tra cui quella di Formula 1. Infatti è la sede del Gran Premio d’Italia ed è il terzo autodromo più antico al mondo, oltre ad essere anche uno tra i circuiti più veloci.

Il Gran Premio si svolge ogni anno la seconda domenica di settembre ed è una bellissima festa per la città, che ospita per questo avvenimento migliaia di turisti. Oltre alle gare di Formula 1, questo circuito è spesso utilizzato anche per concerti e manifestazioni, come arrivo o partenza del Giro d’Italia.

Ponte dei Leoni

Questo ponte è chiamato in questo modo perché al di sopra sono presenti dei leoni di marmo, creati dallo scultore Antonio Tantardini. Si tratta di uno dei ponti storici di Monza, edificato per esaltare il potere dell’impero austro-ungarico.

Il ponte dei Leoni prese il posto del precedente Ponte dell’Arena, molto più lungo, il quale obbligava il passaggio alla Torre di Teodolinda. Invece il ponte dei Leoni venne costruito per favorire il nuovo aspetto urbanistico, indirizzandosi verso L’argentario.

Cosa fare a Monza

Questa città soddisfa ogni tipo di turista. Per chi ama tanto la cultura e shopping sarà davvero appagante fare un bel giro a piedi per il centro storico e godere delle magnificenze possedute dalla città, già descritte e fare i proprio acquisti.

Per chi ama lo sport ha a disposizione il parco enorme per svolgere ogni tipo di attività sportiva, agonistica (maneggio, campi da tennis, campo da golf, bicicletta e corsa) e tifare per la propria scuderia durate il Gran Premio.

Monza è una città a misura d’uomo e potrete godere di numerose attività sportive e a contatto con la natura nel bellissimo parco. Oltre alle attività già descritte, se ai vostri bimbi piacciono gli animali, sarebbe davvero suggestivo una visita alla fattoria San Giorgio.

Per chi volesse divertirsi nelle sere libere, può decidere di sostare in pub molto suggestivi e bere delle birre artigianali e poi divertirsi tutta la notte in discoteca.

Insomma Monza è una meta adatta a chiunque.

Cosa mangiare a Monza

Il piatto più importante della Brianza è la Cassoeula, ricetta basata sulla cottura lenta di parti del maiale, come muso, piedi, cotica, con carote, sedano, cavoli e accompagnato dalla polenta.

Altri piatti tipici è la Trippa, il risotto con la luganega ( con salsiccia) e la zuppa di lardo.

Come arrivare a Monza

Arrivare a Monza è molto facile. L’aeroporto più vicino è quello di Linate a circa 20 km di distanza, da lì potrete prendere la navetta che porta fino alla stazione centrale milanese, dove vi attenderà il treno per Monza. In circa 20 minuti al massimo sarete a destinazione.

In auto sarà sicuramente più facile arrivare da ogni parte ad esempio attraverso l’autostrada A 1 Firenze/Bologna-Milano, uscendo a tangenziale est, poi tangenziale nord seguendo direzione Como, fino all’uscita Monza Centro. A Monza potrete parcheggiare a pagamento in numerose piazze e vie a nelle vicinanze del centro.

Eventi a Monza

Un evento fisso ormai da oltre 70 anni è il Gran Premio d’Italia che si svolge durante il weekend della seconda settimana di settembre.

La settimana successiva al Gran Premio potrete partecipare alla Festa del Santo Chiodo con la sua processione suggestiva.

Mentre il giorno dell’Annunciazione della Vergine Maria potrete girare tra le bancarelle della Sagra della Madonna delle Grazie.

Il 24 giugno è la festa del patrono di Monza, San Giovanni che si conclude con uno spettacolo pirotecnico nel parco di Monza.

Inoltre Monza offre numerose mostre d’arte prestigiose nei palazzi più importanti della città oppure in sale dei musei e tantissime sagre dove potrete gustare i piatti tipici della Brianza.

Quando andare a Monza

Potrete decidere di andare a Monza in ogni periodo dell’anno. Quello sicuramente che si consiglia al di fuori degli Eventi annuali, è la primavera, per rimanere affascinati dalle bellezze del parco in fiore. Ma molti turisti cercano di essere presenti durante il periodo del Gran Premio, quindi settembre e prolungare fino alla settimana dopo, per la festa della Madonna delle Grazie.

Cosa vedere nei dintorni di Monza

Monza è una città molto strategica, a circa 20 km a sud est troverete Milano e poco più lontana Bergamo. Due città molto belle da visitare, ma ovviamente avrete bisogno di molto più tempo. A ovest vi è la provincia di Varese e a nord le provincie di Lecco e Como.

Nelle vicinanze troverete dei comuni limitrofi molto caratteristici, se vorrete trascorrere il vostro tempo nelle loro bellissime campagne incontaminate.

Dove dormire a Monza

Troverete ogni tipo di alloggio a Monza. A partire dall’economico B&B o affittacamere a partire da 45€ a notte, al lussuoso albergo in pieno centro storico raggiungendo i 300€ a notte.

Per godere invece della natura potrete regalarvi delle bellissime esperienze nei residence o negli agriturismi fuori dalle mura del centro. In queste strutture troverete piscine, fattorie, campi di calcio, cose molto apprezzate dall’intera famiglia. Il prezzo sarà tra i 70 e i 100€ a notte per camera o appartamento.

Cosa non fare a Monza

Ciò che potrete evitare di fare sarà sicuramente recarvi a Monza d’estate solo per godere delle piscine o per la movida. Esistono numerose mete adatte a queste esigenze. Inoltre sarà impossibile girare completamente in macchina per visitare i luoghi di interesse.

Ciò che si consiglia appunto è parcheggiare nelle vicinanze del centro e passeggiare e godere della bellissima atmosfera naturale di questa città affascinante della pianura padana.

Vi rimarranno nella mente e nel cuore molti ricordi indelebili delle numerose attività, bellezze culturali e naturali offerte da questa città molto ospitale e speciale.

LASCIA UN COMMENTO »