advertisement

Pasquetta in Campania, 6 luoghi incantevoli da non lasciarsi scappare

Redazione

Consigli e suggerimenti su dove andare e cosa fare in Campania per il giorno di “lunedì in albis”: proposte di itinerari tra mare, monti e laghi.

advertisement
Pasquetta in Campania, 6 luoghi incantevoli da non lasciarsi scappare

Pasquetta in Campania, dove andare? È una delle domande annuali più ricorrenti dopo “cosa fare a Capodanno” e “dove andare in estate”. Con l’avvicinarsi del “lunedì in albis”, che quest’anno cadrà il 2 aprile 2018, è consigliabile organizzarsi in tempo e scegliere dove andare a Pasquetta in Campania. Una precisazione più che un consiglio: la partenza intelligente può essere utile per evitare il traffico, ma all’andata l’orario di rientro sarà uguale per tutti e quindi rassegnatevi a passare un bel po’ di tempo in macchina in coda.

Itinerari per il mare

Le mete preferite per la Pasquetta in Campania sono le zone di mare. Sulla costiera amalfitana potete passare la Pasquetta tra mari e monti. Sul monte Faito ci sono aree attrezzate per il picnic dove passare ore spensierate all’aria aperta. Dopodiché le spiagge di Vico Equense e Sorrento vi coccoleranno nel pomeriggio col rumore delle onde in sottofondo. Non perdetevi il gelato di Gabriele, storico gelataio di Vico Equense dove comprare anche latticini e buonissimi formaggi. La costiera amalfitana offre diversi scorsi paesaggistici da sogno: dal bellissimo lungomare di Maiori alla villa romana di Minori, passando per il duomo di Amalfi e le ceramiche di Vietri. Se amate le isole un’altra meta ambitissima è rappresentata dalle terme di Ischia, con le sue bellissime spiagge e altri luoghi incantevoli come il castello Aragonese e il famoso “Fungo” di Lacco Ameno.

Una giornata tra laghi e monti

Molto gettonati anche i monti per passare la Pasquetta in Campania. Per scaricare la tensione e passare una giornata all’aperto non c’è niente di meglio che un pò di sana aria di montagna.

Particolarmente suggestivo è il monte Matese nell’Appennino sannita, dove poter fare lunghe passeggiate con l’omonimo lago a fare da sfondo per il vostro picnic.

Molto caratteristico è anche il monte Terminio, nel Parco Regionale dei Monti Picentini. Oltre alle aree picnic ed innumerevoli percorsi, alcuni dei quali accompagnati dalla scroscio di un ruscello in un connubio perfetto con la natura, il monte Terminio vi offre anche la possibilità di cimentarvi nell’equitazione.

Tra i posti assolutamente da segnalare c’è il Parco del Grassano, sito nella valle Telesina, in un’area verde completamente immersa nella natura, una vera oasi tra il fiume Grassano, castelli medievali e rovine romane. Potete fermarvi a mangiare nell’area ristorante oppure recarvi nell’area picnic, dove è necessario prenotare un tavolo al costo di 20 euro. C’è anche un’area attrezzata per la brace dove poter cucinare salsicce, carne, hamburger e quant’altro.

advertisement

E per finire un’avventurosa gita in canoa. Preparate la vostra attrezzatura e scegliete il vostro itinerario preferito, ma ricordatevi una regola non scritta per passare una piacevole Pasquetta in Campania: qualunque cosa fate l’importante è avere la compagnia giusta!

Agriturismo e affini

Passare la Pasquetta tra i monti è una tra le scelte più gettonate sia dai giovani, che dai più anziani: negli ultimi decenni si sono inoltre fatti particolarmente valere luoghi come gli agriturismi; tali aziende agricole mettono a disposizione il loro cibo e le proprie terre ai turisti, i quali potranno usufruire delle bontà che la natura e l’agricoltura sanno offrire. In tutta Italia, ma soprattutto in Campania, s’è verificata una massiccia proliferazione di queste nuove forme di turismo, sempre più richieste grazie anche alle offerte proposte per l’occasione dalle aziende. Per la Pasquetta in Campania, agriturismo è quindi una tra le idee ideali per trascorrere il lunedì albis non solo in buona compagnia, ma anche assaporando gustosi cibi ed immergendosi nel verde.

I principali agriturismi in Campania si distribuiscono tra la zona costiera nei pressi di Sorrento e il Parco Nazionale del Cilento, ma è possibile trovarne altri nelle zone più interne, nei dintorni di Caserta e Benevento. La zona sorrentina, in tal senso, si dimostra una tra le migliori mete per trovare il proprio agriturismo ideale: dal Podere Don Peppe di Massa Lubrense all’Agriturismo Raggio di Sole di Castellabate, c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

Pasquetta 2018 in Campania: meteo previsto

L’inverno del 2018 è stato abbastanza strano: inizialmente molto caldo ma molto freddo sul finire, con addirittura nevicate in località insolite. Il freddo non sembra abbandonare la penisola con l’arrivo della primavera e della Pasqua.

A fine Febbraio, precisamente tra il 18 e il 20, c’è stata la spaccatura, dovuta allo strat-warming, ovvero il riscaldamento stratosferico polare, del vortice polare (Burian), che aveva colpito pure l’Italia. Ogni anno che si è verificata questa spaccatura le primavere sono state piovose e fresche mentre le estati instabili e brevi. Così sembra iniziare anche la primavera 2018: negli ultimi giorni di Marzo ci saranno incursioni fredde e perturbate (raggruppabili sotto il nome di Burian 2), con possibili nevicate in zone di pianura, soprattutto al Nord; il Sud invece sarà caratterizzato da correnti di aria calda e umida. Questo clima diviso potrà continuare anche i primi giorni di Aprile ma contemporaneamente non viene escluso l’arrivo dell’ondata di caldo su tutta la penisola: alcune proiezioni a lungo termine propongono un’altalena termica, soprattutto tra Pasqua e Pasquetta, che potrebbero rivelarsi asciutte e con temperature in ripresa in tutta Italia.

Vogliamo precisare che sono indicazioni del tutto non confermate e sicure, considerando la distanza di tempo che intercorre.

advertisement