advertisement

Skopje, la guida completa: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

Redazione

Un luogo incantato, forse ancora troppo sconosciuto, ma ricco di storia: Skopje è una città bellissima ed è la capitale della Macedonia. Se vuoi scoprirla anche tu non ti resta che partire con questa semplice guida.

advertisement
Skopje, la guida completa: cosa vedere, cosa fare e cosa mangiare

Tra le capitali europee meno note ma molto interessanti c’è la bellissima Skopje, in Macedonia. Una città ricca di storia, attraversata da tantissime epoche antiche e moderne e da tantissimi popoli, a partire già dal IV secolo a.C. In pochi la conoscono bene, ma merita attenzione.

Dopo aver vissuto momenti difficili soprattutto nel XX secolo, tra un terremoto che tutto distrusse e la rottura di rapporti con la Jugoslavia, da qualche decennio è pronta a ripartire. I turisti sono ancora rari, quindi se vuoi davvero visitare una città unica ma non turistica, ti consigliamo di partire per la capitale della Macedonia.

Skopje: la storia

Prima di parlare di cosa vedere a Skopje, dobbiamo fare un passo indietro per ricostruirne un po’ le complicate vicende storiche. Innanzitutto non si può non ricordare che questa è la terra di Alessandro Magno e del padre Filippo che qui iniziarono a far nascere i primi insediamenti e i primi edifici monumentali.

La storia poi si è sempre più complicata: Persiani, Romani, Bizantini, praticamente tutti sono entrati in terra macedone e hanno portato il proprio contributo per far crescere la città. Oggi questo mix di etnie e popolazioni è ben visibile dalla grande quantità di opere pubbliche che si incontrano e si scontrano tra loro, ognuna delle quali rappresenta un preciso momento storico. La vita è molto cambiata dopo la liberazione dalla Jugoslavia: l’indipendenza ha dato una nuova possibilità a questo Paese, che si sta aprendo sempre più e sempre più la sua capitale sta diventando una metropoli.

Cosa vedere a Skopje

Innanzitutto dobbiamo dire che la capitale di Macedonia può essere divisa in parte antica, dunque legata alle varie fasi storiche dalla stessa città vissute e l’altra moderna, in cui abitano gli attuali cittadini e che è anche un po’ il centro lavorativo. Nella parte antica non si può non andare a vedere la bellissima ed imponente fortezza Kale. Ha origini bizantine e ad oggi non è tutta intera: in gran parte è andata distrutta ma da lì ci sono belle viste panoramiche sulla città.

C’è poi un altro importante must, all’opposto della fortezza, è l’old bazaar, in cui lo shopping e la cultura ottomana si coniugano per ottenere un risultato eccezionale. A Skopje c’è anche un grande parco, costellato da statue d’ogni tipo, ma soprattutto reso importante dalla presenza del Makedonia gate, una specie di imponente arco di trionfo che domina il paesaggio. A poca distanza puoi inoltre vedere il palazzo del Parlamento.

Un’altra meta che devi assolutamente fare è la vecchia stazione ferroviaria di Skopje, diventata museo: quest’area infatti ricorda i momenti di terrore vissuti durante il terremoto del 1963 e ancora delle lancette segnano l’orario del disastro, le 5.17.

C’è un personaggio importante di questo Paese, che viene ricordato con grande rispetto e orgoglio da tutti i macedoni. Il simbolo di tutto ciò è la memorial house of mother Teresa. Madre Teresa di Calcutta è infatti originaria della Macedonia e questo luogo ne offre un ricordo vivido. Come non fare infine una bella passeggiata sullo stone bridge, che è un altro simbolo della capitale che si erge sopra il famoso fiume Vadar.

Mangiare e bere a Skopje

Il turismo a Skopje si fa anche attraverso la tavola: assaggiare cibi e bevande tradizionali è sempre la scelta migliore per chi è di passaggio anche solo per qualche giorno. Come monumenti, edifici e in generale tutta la città risentono delle influenze eterogenee arrivate da ogni dove, così anche la cucina non è da meno. C’è grande ricchezza, davvero per tutti i gusti.

Carne e pesce sono cotti in tantissimi modi e arricchiti con salse d’ogni tipo: l’ajvar, la ljutenica, il pindzur e così via. Non mancano altri piatti più freschi come la shopska un’insalatona con pomodori, cetrioli, cipolle, formaggi e uova. Il dolce più famoso è invece il baklava, formata da strati di pasta sfoglia arricchiti da noci e sciroppo. Piccola curiosità: il caffè, rigorosamente alla turca, non è una semplice bevanda, ma un simbolo della casa. A prepararlo in presenza di ospiti è la donna più giovane della casa e, se versato dalla sposa durante il matrimonio, si dice porti addirittura fortuna.

Il quartiere migliore in cui fermarsi a mangiare e in cui troverete di tutto è il Debar Malo. Ci sono locali ottimi come il Skopski Merak o il Gostilnica Cardak. Anche al vecchio bazaar è possibile fare gustosi incontri, non avrai che l’imbarazzo della scelta. Se poi ti trovi ancora nell’indecisione, prova a chiedere a chi è del posto per avere nuove idee.

La vita notturna a Skopje

È un centro molto ricco e frequentato, dunque inevitabilmente è anche ricco di luoghi d’incontro che la maggior parte delle volte nulla hanno di turistico. Club, jazz club e discoteche sono un po’ ovunque, non hai che l’imbarazzo della scelta.

La cosa che però rimane più bella se vai a visitare Skopje, rimane quella di farsi una tranquilla passeggiata per le vie storiche e soprattutto lungo lo stone bridge. Affascinante e romantico, non mancherà di stupirti, sia che tu sia da solo sia che tu condivida questa avventura con uno o più compagni di viaggio.

Come arrivare a Skopje

Il modo più immediato per arrivare, soprattutto dall’Italia, è l’aereo, riuscendo anche a trovare voli diretti che si fermano nello Stato di Macedonia. L’aeroporto macedone è Petrovec ed è a 23 km da Skopje, quindi relativamente vicino. Poi da lì troverai facilmente o un autobus o il treno che ti porteranno direttamente nella capitale.

Se poi sei vicino alla costa orientale dell’Italia, avrai anche la possibilità di provare l’opzione traghetto, in cui potrai anche caricare l’auto. Il costo è minore, ma devi tener conto di un tempo di viaggio più lungo. C’è poi anche l’opzione Interrail, ma anche in questo caso il viaggio sarebbe molto lungo. Tieni conto che da Milano a Skopje sarebbero circa 35 ore di treno.

Immagine di anteprima: pixabay.com

advertisement